Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 51 minuti fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Lira TV

Tu sei qui: CronacaSalerno Pulita: oggi il vertice per scongiurare lo sciopero

Cronaca

Salerno Pulita: oggi il vertice per scongiurare lo sciopero

Scritto da (admin), lunedì 10 febbraio 2020 10:04:17

Ultimo aggiornamento lunedì 10 febbraio 2020 10:34:49

Lo scopo dell’incontro di oggi è capire se esistano margini per revocare uno sciopero che, domani, può determinare significativi ritardi nella raccolta differenziata a Salerno. Faccia a faccia, nella sede di Salerno Pulita, l’amministratore unico Nicola Sardone ed i rappresentanti della Fials provano a trovare un’intesa. Il motivo del contendere è presto spiegato e sta tutto nella decisione di rimodulare gli straordinari per contenere i costi di gestione. Un percorso che Salerno Pulita ha condiviso con tutte le altre sigle sindacali, a cominciare da Cgil e Fiadel che subito si sono dissociate dall’iniziativa unilaterale della Fials, invitando i propri iscritti a non aderire all’astensione di domani, considerata inutile oltre che deleteria. Sardone, dal canto suo, già sabato aveva avvertito con una nota dei possibili disservizi per la giornata di domani: spazzamento e raccolta possono essere messi a dura prova se tutti e cento gli iscritti alla Fials aderiranno allo sciopero. In pratica, quasi un lavoratore su tre. Ed è per questo Salerno Pulita nell’assicurare i servizi essenziali e le prestazioni indispensabili al fine di limitare i disagi, ha convocato i rappresentanti sindacali per un incontro di raffreddamento. La Fials contesta l’abolizione di fatto dello straordinario che penalizza i lavoratori ex interinali- oggi stabilizzati- ma con orario part time: in pratica con straordinario fino a punto di 400 ore era come se lavorassero a tempo pieno. Inoltre, c’è il nodo dei 25 ex addetti alle pulizie del tribunale che vanno passati allo spazzamento con cambio del contratto. Problemi che sia l’amministratore Sardone che gli altri sindacati hanno già a fuoco in un percorso che garantirà lavoro per tutti e livelli occupazionali in prospettiva, facendo i conti con la nuova convenzione stipulata col Comune di Salerno che pretende- a giusto titolo- un servizio efficiente ed un quadro di spese sostenibili. Per tutti i sindacati- tranne la Fials- bisogna «rispettare gli accordi presi e sostenere il percorso avviato».

rank:

Cronaca

Cronaca

Tetti di spesa raggiunti, a pagamento esami cardiologici e radiografie

Raggiunti i tetti di spesa per radiografie ed esamicardiologici, nelle prossime settimane saranno a pagamento anche altri settori. Il ritorno al riparto annuale delle prestazioni non è bastato ad evitare il raggiungimento dei budget che evidentemente restano ancora al di sotto delle esigenze dei cittadini....

Cronaca

Multa di 400 euro per chi non indossa la mascherina

Multa di 400 euro per chi non indossa la mascherina all'aperto in Campania. È quanto prevede la nuova ordinanza regionale numero 72, firmata dal governatore Vincenzo De Luca, e in vigore da oggi fino al 4 ottobre prossimo. In caso di violazione accertata dalle forze dell'ordine, scatta la sanzione amministrativa...

Cronaca

In fuga nella notte per le vie di Salerno, 2 arresti

Fuga rocambolesca nella notte per sfuggire al controllo della polizia. Gli agenti, alle ore 3.00 circa, hanno notato dei giovani a bordo di un'autovettura PEUGEOT 108 con targa estera che si aggirava con fare sospetto in Via Posidonia a Torrione. All'Alt della polizia, il conducente, che in un primo...

Cronaca

Scuola: Ad Agri si torna tra i banchi il 9 ottobre; ad Eboli 1° ottobre

Ad Eboli, le scuole riaprono il 1° ottobre 2020. Il Sindaco, Massimo Cariello, su richiesta dei dirigenti scolastici della Città e per garantire ulteriori interventi di sicurezza e sanificazione, ha individuato una nuova data di apertura delle scuole del territorio. Slitta, quindi, a giovedì 1° ottobre...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi