Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 minuti fa S. Orsola martire

Date rapide

Oggi: 21 ottobre

Ieri: 20 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaScandalo al porto di Salerno, primi interrogatori

Cronaca

Scandalo al porto di Salerno, primi interrogatori

Scritto da (admin), giovedì 7 maggio 2020 08:30:47

Ultimo aggiornamento giovedì 7 maggio 2020 08:30:47

E’ stato uno dei funzionari doganali, destinatario dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, a rispondere alle domande del gip del Tribunale di Salerno, Mariella Zambrano. L’unico che ieri ha provato a chiarire la sua posizione e ad illustrare le ispezioni all’interno del Porto di Salerno. Il funzionario doganale ha spiegato che alcuni campioni di merce venivano prelevati dai container per accertare eventuali contraffazioni o la corrispondenza con quanto dichiarato nel documento di trasporto. Nessuna parola, invece, hanno preferito dire gli altri nove indagati, convocati nella stessa giornata per rispondere alle domande del sostituto procuratore Elena Guarino, titolare del fascicolo dell’indagine condotta dai finanzieri su presunti ammanchi e traffici illeciti nel porto di Salerno. Oggi e domani toccherà agli altri indagati. Sono 69 le misure restrittive eseguite dai finanzieri, con 39 persone finite ai domiciliari. Secondo la Procura di Salerno, funzionari doganali, spedizionieri, addetti al facchinaggio ed ausiliari, gestivano le operazioni di controllo e di verifica secondo criteri di opportunità personale. Un sistema allargato di corruttela che puntava a ridurre i controlli, se non ad eliminarli del tutto, per registrare fittiziamente la merce in transito e consentire che il materiale fosse immesso sul mercato senza che fossero pagati i dazi doganali. Gli inquirenti ipotizzano anche il traffico di rifiuti ed il contrabbando.

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid, fila di ambulanze davanti al Ruggi

Una scena che è la spia della situazione Coronavirus in Campania. A fronte dei nuovi contagi giornalieri che crescono costantemente, aumentano i malati che necessitano di ricovero ospedaliero. Stamattina una lunga fila di ambulanze con malati sospetti Covid incolonnata a Salerno davanti all'ospedale...

Cronaca

Proroga automatica dell’esenzione ticket per reddito, patologia cronica e malattia rara

La Regione Campania ha disposto la proroga automatica dell'esenzione ticket per reddito, patologia cronica e malattia rara. La proroga è stata necessaria a causa dell'emergenza sanitaria da Coronavirus, pertanto la popolazione e soprattutto gli over 65enni non devono recarsi presso i distretti sociosanitari...

Cronaca

Altro record in Campania: oggi 1760 contagi. Le vittime sono 11

Nuovo record di contagi da Coronavirus in Campania. Il Covid fa registrare 1.760 nuovi positivi su 13.878 tamponi effettuati, 448 in più di ieri ma con 1.183 tamponi in più. Di questi 1.760 nuovi contagiati, però, 1.661 sono asintomatici e solo 99 presentano sintomi. Per comprendere la gravità di questa...

Cronaca

Campania, curva di contagio verticale. E' a rischio la riapertura delle scuole

La riapertura delle scuole primarie in Campania per lunedi' 26 ottobre non e' certa, anzi e' a forte rischio. Lo apprende l'ANSA da fonti della Regione Campania. Nella lunga riunione di ieri pomeriggio nell'Unita' di Crisi, infatti, sono state presentate delle curve di contagio che si stanno verticalizzando...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi