Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 ore fa S. Vincenzo diacono

Date rapide

Oggi: 22 gennaio

Ieri: 21 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaScandalo UniSa. Dipendenti arrestati non parlano agli inquirenti

Cronaca

Durante l’interrogatorio di garanzia

Scandalo UniSa. Dipendenti arrestati non parlano agli inquirenti

Chi indaga vuole capire se oltre ai piccoli regali vi fossero importanti flussi di denaro

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 7 aprile 2021 11:14:19

Ultimo aggiornamento mercoledì 7 aprile 2021 11:14:19

I due impiegati infedeli dell'Università di Salerno, ai domiciliari per aver manomesso intere carriere accademiche in cambio di regalie, hanno deciso di non rispondere alle domande degli inquirenti durante l'interrogatorio di garanzia. Chi indaga vuole capire se oltre ai piccoli regali vi fossero importanti flussi di denaro dietro le carriere truccate. 70 i capi di imputazione, che potrebbero essere contestati dai legali dei due dipendenti arrestati in un ricorso al Riesame.

Tra le storie emerse dalle intercettazioni, c'è quella della mamma del militare che voleva a tutti i costi che il figlio si laureasse. Oppure il padre preoccupato perché il figlio non riusciva a dare esami. Un altro genitore in ansia, perché la figlia poteva essere stata vista consegnare del denaro. Intercettazioni che documentano un campionario umano deprimente, una propensione ad aggirare le regole e a considerare la cultura come frutto non del sacrifico ma di semplice furbizia. Ovviamente, per i 42 tra studenti e genitori indagati le condotte oltre che moralmente censurabili sono per la Procura di Salerno e la Guardia di Finanza penalmente rilevanti.

Ciò che ha colpito è la disinvoltura con cui le persone al centro di questa vicenda manomettevano interi percorsi accademici, attribuendosi esami mai sostenuti ed arrivando - in alcuni casi - persino a laurearsi. Sotto la lente ci sono carriere in Giurisprudenza (in un caso interamente artefatta), nel dipartimento di Pedagogia come a Lingue. Ma forse, i casi che danno più da pensare sono quelli di Medicina: tutto è cominciato proprio da due studenti che non avevano superato nemmeno il test di ammissione eppure si sono ritrovati iscritti con un raggiro informatico e si sono pure fatti registrare esami mai sostenuti: come pensavano di fare il medico, poi, è un mistero che nessuno potrà sciogliere.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Salerno piange la scomparsa di Alessandro Nisivoccia

La sua visione del teatro mancherà agli amanti di una delle arti più antiche che lui ha valorizzato a Salerno nel segno della tradizione e anche dell'innovazione. Al di là dell'artista, Alessandro Nisivoccia mancherà alle tante persone che, nella loro vita, hanno avuto modo di conoscere un uomo colto...

Cronaca

Furti ai morti in ospedale, i familiari pretendono chiarezza

Al dolore per la morte del proprio caro si aggiunge l'amarezza per la scomparsa dei suoi oggetti. Oltre alla persona si perdono anche i suoi ricordi ed aumenta lo sconforto dei familiari. Ieri vi abbiamo raccontato la triste storia di Annunziato Scannapieco, morto all'ospedale Ruggi di Salerno il 20...

Cronaca

Covid, muore medico del 118: altri tremila casi nel salernitano

Si occupava dei suoi malati senza risparmiarsi e aveva deciso di restare in prima linea per prendersi cura dei suoi pazienti, ma il Covid se l'è portato via: Giuseppe Comodo, 68 anni, medico del 118, è un'altra vittima del maledetto virus che continua ad insinuarsi nelle nostre vite. La comunità di Pontecagnano...

Cronaca

Aeroporto Salerno - Costa d’Amalfi, aggiudicata progettazione del nuovo Terminal Passeggeri: nel 2024 l’apertura

Arriva un nuovo step per l'Aeroporto Salerno - Costa d'Amalfi, a cui apertura è prevista tra due anni: Gesac ha comunicato, attraverso una nota ufficiale, che è stata aggiudicata la progettazione del nuovo Terminal Passeggeri e di altre opere strategiche per lo scalo salernitano. Si prosegue, dunque,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana