Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Saturnino martire

Date rapide

Oggi: 29 novembre

Ieri: 28 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaScarcerato Napolitano, il chirurgo accusato di omicidio plurimo colposo

Cronaca

I giudici del tribunale del Riesame hanno rimesso in libertà il primari

Scarcerato Napolitano, il chirurgo accusato di omicidio plurimo colposo

Le motivazioni della sentenza diranno molto di più

Scritto da (Andrea Siano), martedì 22 dicembre 2020 10:29:22

Ultimo aggiornamento martedì 22 dicembre 2020 10:29:22

Torna libero Carmine Napolitano, il primario della clinica Tortorella finito al centro di un'inchiesta per omicidio colposo plurimo.

I giudici del tribunale del Riesame hanno rimesso in libertà il primario della Chirurgia Oncologica della casa di Cura Tortorella, Carmine Napolitano, messo agli arresti domiciliari il 9 dicembre scorso da un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Zambrano del Tribunale di Salerno. Le indagini dei Carabinieri e della Procura, coordinate dal procuratore capo Borrelli, sono durate oltre un anno e mezzo e non sono ancora concluse. I domiciliari per Napolitano erano scattati sulla base di accuse gravissime, relative ai sei decessi sospetti, avvenuti dopo interventi chirurgici demolitivi e ritenuti inutili dai consulenti della Procura.

Ma proprio quelle consulenze sono alla base anche del verdetto del Riesame, che ha dovuto accogliere quanto eccepito dai legali del dott. Napolitano, guidati dall'avvocato Formicola. Il collegio difensivo, infatti, ha sollevato il problema del deposito fuori termine delle perizie dei ctu nominati dalla Procura, rendendo di fatto inutilizzabili le risultanze dei medici chiamati a verificare la correttezza delle diagnosi e delle indicazioni terapeutiche di trattamento per i pazienti deceduti dopo le operazioni fatte dai chirurghi Carmine Napolitano e Marco Clemente, braccio destro del primario della Tortorella.

Le motivazioni della sentenza diranno molto di più e consentiranno alla Procura di elaborare un ricorso, ma Napolitano nel frattempo torna libero con a carico la sola interdizione dalla professione medica. Per il collega Clemente, invece, si attende la fissazione dell'udienza che deve esaminare la richiesta di revoca dell'interdizione. Le accuse erano di omicidio plurimo colposo.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Variante Omicron in Campania

Il primo caso in Italia di variante Omicron riguarda un cittadino campano. Si tratta di un manager di Caserta che nei giorni scorsi era stato in Mozambico. Arriva quindi nel nostro paese la tanto temuta mutazione del nuovo ceppo africano del Covid, ritenuta pericolosa perché probabilmente non coperta...

Cronaca

Schizza l’indice di contagiosità nel salernitano

Si chiude un'altra settimana con la curva dei contagi in salita. Nel salernitano il Covid a novembre viaggia molto più veloce rispetto al mese di ottobre. Al di là del numero dei tamponi positivi, a preoccupare è l'indice di contagiosità, sensibilmente aumentato nel giro di quattro settimane. Ad inizio...

Cronaca

Polizia blocca due giovani nel centro storico di Salerno

Tentano di scappare davanti ai poliziotti ma vengono bloccati poco dopo. È accaduto nel centro storico di Salerno, tra Largo Campo e via Roma. Insospettiti dal loro comportamento, gli agenti della Sezione Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine Campania hanno intimato di fermarsi a due persone che...

Cronaca

Rapina farmacia ad Eboli, quinta volta in due mesi

Ormai utilizzano le farmacie comunali di Eboli come un bancomat. Terza rapina in poco tempo in via Bachelet. Dietro tutti i colpi quasi certamente c'è la stessa mano anche perché il modus operandi è identico. Con il volto coperto ed armato di pistola, un uomo entra in farmacia e si fa consegnare il denaro...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi