Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 25 minuti fa S. Damiano vescovo di Pavia

Date rapide

Oggi: 12 aprile

Ieri: 11 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaScuola, bizzarre ipotesi di riapertura

Cronaca

Alle viste, ripartenze differenziate, tra scuola primaria e secondaria

Scuola, bizzarre ipotesi di riapertura

Non sarebbe meglio ripartire tutti dopo l'Epifania?

Scritto da (Ivano Montano), venerdì 27 novembre 2020 11:03:04

Ultimo aggiornamento venerdì 27 novembre 2020 11:03:04

Sulla riapertura delle scuole si naviga a vista. E quel che si vede, e soprattutto si sente, fa inorridire o sorridere a seconda degli stati d'animo. Sembrava insuperabile, nella classifica delle amenità, la Ministra Azzolina con quel suo intestardirsi nel voler riaprire le aule il 9 dicembre, giusto per un veloce saluto dei ragazzi ai professori prima delle feste di Natale. Eppure, c'è chi ambisce al trono da Re delle stramberie e, in questo estemporaneo torneo a chi la spara più grossa, nel bocciare l'idea della Ministra propone il prolungamento della didattica a distanza per i Licei fino a Gennaio. Concetto, quello espresso da alcuni Presidenti di Regione ieri, rafforzato dal Governatore della Toscana, Giani, che si è detto favorevole alla riapertura già a dicembre per le seconde e terze medie. La domanda sorge spontanea: perché solo le scuole superiori, da gennaio? Forse c'è differenza tra un ragazzino di 10 anni e un ragazzo di 16? Qualche esperto del Comitato Tecnico Scientifico si è per caso pronunciato sull'immunità dei più piccoli e non ce n'eravamo accorti? Si è detto pure che la via del rientro non potrà prescindere da una rimodulazione del tempo scuola, con uno scaglionamento degli ingressi e delle uscite che si dovrà spalmare su un arco di tempo che va dalle 8 alle 20, con la necessità di abbattere il tabu delle lezioni anche di sabato e domenica.

Insomma, vogliono mandare a scuola i nostri figli anche di sera, anche di domenica, non mettendo in conto il carico di stress per studenti e famiglie, soprattutto scordandosi di santificare le feste, come da Sacre Scritture. Intanto, la Ministra De Micheli ha detto che la scuola non potrà aprire perché non ci sono abbastanza mezzi pubblici e che i 50mila bus promessi per le prossime settimane non basteranno, dato che si dovrà rispettare la capienza massima del 50%. L'impressione è che si stia combattendo una guerra senza uomini, senza mezzi e senza strategie che abbiano un senso. Lo diciamo da giorni, lo ripetiamo: correre il rischio di dover mettere in isolamento eventuali nuovi positivi proprio a Natale giusto per lo sfizio di far fare ai ragazzi quei dieci giorni di lezioni in presenza è un qualcosa che rasenta la follia. Posticipare il tutto - per le scuole di ogni ordine e grado - a dopo l'Epifania è l'unica soluzione, ma anche l'unica a non esser presa in considerazione.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Incastrato da Supermen

Stavolta è stato Superman ad aiutare, all'alba di questa mattina i militari della sezione Radiomobile dei Carabinieri di Eboli, quando hanno arrestato - in flagranza di reato per furto aggravato - un ragazzo di 30 anni, originario di Torre del Greco. L'uomo è stato bloccato dai militari operanti subito...

Cronaca

Vaccinazioni "uniformi" in tutta Italia

Domani 360mila dosi saranno stoccate nell'hub della Difesa a Pratica di Mare. Di queste, 184.800 riguardano il primo carico di Johnson & Johnson mentre altre 175.200 sono di AstraZeneca. Sono oltre 4,2 milioni i vaccini che verranno complessivamente consegnati tra il 15 e il 22 di aprile alle strutture...

Cronaca

Allerta meteo Gialla in Campania

Allerta meteo Gialla dalla mezzanotte di oggi: la Protezione Civile regionale ha emanato un avviso per piogge e temporali valevole dalla mezzanotte fino alle 12 di domani, martedì 13 aprile, sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 2 (Alto Volturno e Matese), 3 (Penisola...

Cronaca

Contagi e decessi, il Covid fa ancora paura nel salernitano

Quattrodecessi e 381positivi nelle ultime 24 ore. La provincia di Salerno continua a pagare un prezzo alto al Covid. A Baronissi si registra un'altra vittima, dopo la donna scomparsa l'altro ieri. Primo lutto a Pertosa, a perdere la vita un uomo ottantenne che era ricoverato all'ospedale di Polla dove...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi