Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 minuti fa SS. Simone e Giuda

Date rapide

Oggi: 28 ottobre

Ieri: 27 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaScuola, bizzarre ipotesi di riapertura

Cronaca

Alle viste, ripartenze differenziate, tra scuola primaria e secondaria

Scuola, bizzarre ipotesi di riapertura

Non sarebbe meglio ripartire tutti dopo l'Epifania?

Scritto da (Ivano Montano), venerdì 27 novembre 2020 11:03:04

Ultimo aggiornamento venerdì 27 novembre 2020 11:03:04

Sulla riapertura delle scuole si naviga a vista. E quel che si vede, e soprattutto si sente, fa inorridire o sorridere a seconda degli stati d'animo. Sembrava insuperabile, nella classifica delle amenità, la Ministra Azzolina con quel suo intestardirsi nel voler riaprire le aule il 9 dicembre, giusto per un veloce saluto dei ragazzi ai professori prima delle feste di Natale. Eppure, c'è chi ambisce al trono da Re delle stramberie e, in questo estemporaneo torneo a chi la spara più grossa, nel bocciare l'idea della Ministra propone il prolungamento della didattica a distanza per i Licei fino a Gennaio. Concetto, quello espresso da alcuni Presidenti di Regione ieri, rafforzato dal Governatore della Toscana, Giani, che si è detto favorevole alla riapertura già a dicembre per le seconde e terze medie. La domanda sorge spontanea: perché solo le scuole superiori, da gennaio? Forse c'è differenza tra un ragazzino di 10 anni e un ragazzo di 16? Qualche esperto del Comitato Tecnico Scientifico si è per caso pronunciato sull'immunità dei più piccoli e non ce n'eravamo accorti? Si è detto pure che la via del rientro non potrà prescindere da una rimodulazione del tempo scuola, con uno scaglionamento degli ingressi e delle uscite che si dovrà spalmare su un arco di tempo che va dalle 8 alle 20, con la necessità di abbattere il tabu delle lezioni anche di sabato e domenica.

Insomma, vogliono mandare a scuola i nostri figli anche di sera, anche di domenica, non mettendo in conto il carico di stress per studenti e famiglie, soprattutto scordandosi di santificare le feste, come da Sacre Scritture. Intanto, la Ministra De Micheli ha detto che la scuola non potrà aprire perché non ci sono abbastanza mezzi pubblici e che i 50mila bus promessi per le prossime settimane non basteranno, dato che si dovrà rispettare la capienza massima del 50%. L'impressione è che si stia combattendo una guerra senza uomini, senza mezzi e senza strategie che abbiano un senso. Lo diciamo da giorni, lo ripetiamo: correre il rischio di dover mettere in isolamento eventuali nuovi positivi proprio a Natale giusto per lo sfizio di far fare ai ragazzi quei dieci giorni di lezioni in presenza è un qualcosa che rasenta la follia. Posticipare il tutto - per le scuole di ogni ordine e grado - a dopo l'Epifania è l'unica soluzione, ma anche l'unica a non esser presa in considerazione.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Green pass, si valuta l’estensione fino alla prossima estate

A fine anno scade lo stato di emergenza ma anche l'uso esteso del Green pass. Se il primo potrebbe non essere prorogato, il governo inizia a ragionare sull'estensione della certificazione sul posto di lavoro. Tra le strategie possibili, quella di portarlo fino a primavera oppure fino all'inizio dell'estate...

Cronaca

Area Giochi per i più piccoli in zona porto

Laddove sorgeva il vecchio, storico parco giochi di Santa Teresa - in verità un paio di centinaia di metri più sulla destra - si sta realizzando una ‘superficie diffusa' destinata alle giostrine per bimbi. Alcuni giochi, infatti, sono in fase di montaggio nella parte ancora in costruzione di Piazza della...

Cronaca

Vaccini, open day per tutti domenica al Centro Sociale

Si torna a puntare i riflettori sulla campagna vaccinale, soprattutto alla luce della risalita dei contagi: l'Asl di Salerno ha già programmato un Open Day per domenica 31 ottobre al Centro Social. Dalle 9 alle 13 sarà possibile saranno inoculate prime, seconde o terze dosi di vaccino Pfizer o Moderna...

Cronaca

Contagi in risalita nel Cilento, scuole chiuse a Laurino e Rofrano

Dopo i casi che si sono registrati in alcune scuole della Costiera, con contestuale quarantena delle classi coinvolte a Maiori e Minori, il contagio da Covid-19 costringe alla chiusura alcuni plessi del Cilento. A Centola Palinuro i contagi sono in risalita: secondo l'ultimo aggiornamento del sindaco...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi