Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaSostituzione dei contatori a casa, è questo il momento?

Cronaca

Avvisi davanti ai portoni di una società elettrica

Sostituzione dei contatori a casa, è questo il momento?

In piena pandemia è doveroso evitare contatti superflui con sconosciuti

Scritto da (Alessandro Ferro), venerdì 26 febbraio 2021 13:07:17

Ultimo aggiornamento venerdì 26 febbraio 2021 13:07:17

In un paese normale si rispetta la regola di evitare contatti non necessari. Soprattutto perché questa regola serve a limitare la diffusione del coronavirus. In un paese normale... nel nostro invece accade che una società di fornitura elettrica invia propri addetti nelle nostre case per la sostituzione dei contatori. Può sembrare assurdo, paradossale ma è proprio così.

In un momento in cui tutti noi dobbiamo limitare le frequentazioni, anche di familiari, dovremmo accogliere nelle nostre abitazioni perfetti sconosciuti che, prima di venire da noi, magari hanno visitato chissà quante altre case e visto chissà quante altre persone. Per cosa? Per sostituire un contatore. Non per un'emergenza ma per un intervento programmato con tanto di avviso davanti al portone con giorno ed orari nei quali dovremmo aprire le porte di casa nostra agli operatori. Ed invece, rispettando le regole anti-contagio, non dobbiamo vedere nonni, fratelli, zii o nipoti, se non nel numero massimo di due persone alla volta.

Familiari stretti no, operatori sconosciuti sì. Francamente ci sembra assurdo svolgere in questo momento, in zona arancione, un'attività che potrebbe essere posticipata a tempi migliori. Discorso diverso per la sostituzione dei contatori presenti in spazi condominiali dove, senza contatto tra utenti ed operatori, gli interventi si possono svolgere in sicurezza. Seguendo le norme, nel pieno rispetto di tutti, è meglio non aprire la porta a tecnici che, loro malgrado, potrebbero essere portatori di contagio. L'andamento epidemiologico dice che nessuno di noi può essere al sicuro perché il virus si insinua in modo subdolo. È doveroso evitare contatti superflui. Lo dicono i protocolli e anche il buon senso.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Stadio Arechi, scoperti 8 lavoratori irregolari percettori del reddito di cittadinanza

Continuano gli accertamenti dei militari dell'Arma finalizzati a verificare la corretta corresponsione del reddito di cittadinanza. Nel pomeriggio di domenica 21 novembre 2021, al termine di mirati accertamenti e verifiche, avviati presso lo stadio comunale "Arechi" di questa città, nel corso dell'incontro...

Cronaca

Il Prefetto vieta le manifestazioni in alcune piazze e vie di Salerno

Per contenere la diffusione del virus da Covid-19 è stata adottata dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo, la direttiva che inibisce l'utilizzo di alcune strade del comune di Salerno per scongiurare la concomitanza di manifestazioni di piazza con l'evento "Luci d'Artista". Il provvedimento rientra...

Cronaca

Vaccini anti Covid ai bimbi tra i 5 e gli 11 anni in Campania. Si parte il 16 dicembre

Parte il 16 dicembre con una giornata dedicata solo alla campagna di vaccinazione contro il covid per i bambini della Campania dai 5 agli 11 anni. Lo annuncia la Regione Campania che stamattina ha svolto una riunione con il governatore Vincenzo De Luca e i rappresentanti sanitari per organizzare l'avvio...

Cronaca

Covid Campania, 1.216 contagi su 32.948 test

Leggero calo dell'indice di contagio, meno ricoverati in terapia intensiva ma netto aumento dei malati nei reparti ordinari. È quanto emerge dall'ultimo bollettino Covid della Campania. I contagi del giorno sono 1.216 a fronte di 32.948 test: il tasso di positività è del 3,69% contro il 4,09 di ieri....

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi