Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 ore fa S. Vincenzo diacono

Date rapide

Oggi: 22 gennaio

Ieri: 21 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaSotto sequestro centrale biogas di località Spinazzo

Cronaca

Reflui nel fiume Solofrone

Sotto sequestro centrale biogas di località Spinazzo

Denuncia di alcuni residenti

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 17 marzo 2021 12:32:49

Ultimo aggiornamento mercoledì 17 marzo 2021 12:32:49

Sversamenti abusivi di reflui zootecnici nel Solofrone. Sequestrate diverse aree di pertinenza della centrale a biogas realizzata in località Spinazzo di Capaccio Paestum.

Nella rete sono finiti i responsabili della società che gestisce l'impianto a biogas di località Spinazzo, denunciati per inquinamento ambientale. L'ipotesi dei finanzieri è che ci sia stato lo sversamento sistematico di reflui zootecnici nel Solofrone.

L'operazione è stata condotta insieme alle guardie ambientali del Coordinamento provinciale di Salerno ed ha appurato che l'impianto non rispettava le norme per lo smaltimento dei liquami; inoltre, su alcuni terreni circostanti avvenivano scarichi irregolari a cielo aperto, che poi s'incanalavano direttamente verso il fiume Solofrone. La centrale, anche attraverso un'enorme vasca di contenimento, tratta i reflui di diversi allevamenti bufalini della zona.

I controlli, anche con il supporto di droni, sono scattati a seguito di diverse segnalazioni da parte di residenti, preoccupati gli odori nauseabondi nell'area e per il colore sospetto delle acque del Solofrone. La Procura della Repubblica di Salerno ha in corso approfondimenti sul danno ambientale e fa ancora discutere l'autorizzazione paesaggistica concessa due anni fa dal Comune di Capaccio Paestum per la realizzazione dell'opera.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Salerno piange la scomparsa di Alessandro Nisivoccia

La sua visione del teatro mancherà agli amanti di una delle arti più antiche che lui ha valorizzato a Salerno nel segno della tradizione e anche dell'innovazione. Al di là dell'artista, Alessandro Nisivoccia mancherà alle tante persone che, nella loro vita, hanno avuto modo di conoscere un uomo colto...

Cronaca

Furti ai morti in ospedale, i familiari pretendono chiarezza

Al dolore per la morte del proprio caro si aggiunge l'amarezza per la scomparsa dei suoi oggetti. Oltre alla persona si perdono anche i suoi ricordi ed aumenta lo sconforto dei familiari. Ieri vi abbiamo raccontato la triste storia di Annunziato Scannapieco, morto all'ospedale Ruggi di Salerno il 20...

Cronaca

Covid, muore medico del 118: altri tremila casi nel salernitano

Si occupava dei suoi malati senza risparmiarsi e aveva deciso di restare in prima linea per prendersi cura dei suoi pazienti, ma il Covid se l'è portato via: Giuseppe Comodo, 68 anni, medico del 118, è un'altra vittima del maledetto virus che continua ad insinuarsi nelle nostre vite. La comunità di Pontecagnano...

Cronaca

Aeroporto Salerno - Costa d’Amalfi, aggiudicata progettazione del nuovo Terminal Passeggeri: nel 2024 l’apertura

Arriva un nuovo step per l'Aeroporto Salerno - Costa d'Amalfi, a cui apertura è prevista tra due anni: Gesac ha comunicato, attraverso una nota ufficiale, che è stata aggiudicata la progettazione del nuovo Terminal Passeggeri e di altre opere strategiche per lo scalo salernitano. Si prosegue, dunque,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana