Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 minuti fa S. Marco solitario

Date rapide

Oggi: 24 ottobre

Ieri: 23 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaStretta sui locali e controlli: tra regole e malumori

Cronaca

Prefetto di Salerno auspica più pattuglie fino a mezzanotte

Stretta sui locali e controlli: tra regole e malumori

Gestori chiedono interlocuzione con il governatore

Scritto da Andrea Siano (Andrea Siano), mercoledì 7 ottobre 2020 10:55:44

Ultimo aggiornamento mercoledì 7 ottobre 2020 13:17:24

La stretta non si allenta ed anzi si rafforzano i controlli, che saranno più incisivi ed estesi - per quel che riguarda la Polizia Municipale - almeno fino a mezzanotte. Nel comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza entra la gestione dei controlli anti-contagio ed il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, chiede ai sindaci ed alle forze dell'ordine di intensificare i pattugliamenti, garantendo la presenza in strada degli agenti fino alle 24.

Le sanzioni

Chi verrà beccato senza mascherina o in infrazione rispetto alle norme a contrasto del Coronavirus sarà subito multato ed eventualmente denunciato, perché le ordinanze - siano esse regionali o nazionali - non possono rimanere solo dei pezzi di carta. Ne va della salute di tutti.

La posizione dei gestori

I gestori dei locali, che si sentono tra i più colpiti dalle decisioni ultime assunte dalla Regione Campania, contestano la chiusura anticipata di bar e ristoranti parlando di «ennesima mazzata su un settore già devastato dal lockdown e dal perdurare della crisi. Se l'ordinanza non viene ritirata subito, le conseguenze potranno essere molto gravi: molte aziende non sopravviveranno, altre dovranno rimettere in cassa integrazione il personale appena richiamato al lavoroۚ». La Fipe-Confcommercio Campania invita il governatore ad un nuovo confronto, dopo quello con gli organizzatori di cerimonie.

L'appello

Per i gestori «bisogna riportare il consumo all'interno degli esercizi, dove si applicano rigorose misure di sicurezza, dal distanziamento tra i tavoli all'uso di gel igienizzanti e delle mascherine quando ci si sposta, alla rilevazione dell'identità di almeno un cliente per tavolo per assicurare la tracciabilità. Deve essere chiaro a tutti che l'attività dei pubblici esercizi contribuisce a contenere l'epidemia, perché consente ai cittadini di intrattenersi in condizioni di sicurezza ed evita incontrollabili assembramenti per strada o in spazi privati. Servono piuttosto maggiori controlli su tutti coloro, cittadini ed imprese, che non rispettano le regole», commenta Confcommercio.

Il dialogo

«Quanto accaduto a proposito della revisione dell'ordinanza sul wedding - dice Giuseppe Gagliano, Presidente della sede salernitana di Confcommercio - è la dimostrazione che attraverso il confronto con le associazioni è possibile prevedere misure soddisfacenti. Tra le imprese c'è voglia di mobilitazione ma preferiamo trovare soluzioni condivise».

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Divisi alla meta

L'auspicio è che si possa giungere "divisi alla meta". Seppur divisi, ma alla meta, cioè al superamento di un'emergenza sanitaria che - se nella prima ondata, tutto sommato, ha risparmiato la Campania - in questo successivo tsunami di contagi fa registrare progressive impennate a dir poco preoccupanti:...

Cronaca

De Luca: “Per l’Italia deciderà il governo, per la Campania faremo quello che riteniamo giusto"

La Campania verso il lockdown: ad annunciarlo, nel corso della consueta diretta facebook del venerdì, è stato il presidente della Regione Vincenzo De Luca che ha parlato di una "chiusura totale", fatta eccezione per le attività essenziali. Una decisione che il governatore ha accompagnato con la richiesta...

Cronaca

Dati Campania: 2.280 nuovi contagi

I numeri dell'epidemia li aveva anticipati il governatore Vincenzo De Luca nella consueta diretta del venerdì. L'Unità di Crisi regionale non ha fatto altro che certificare il quadro allarmante esposto dal presidente: 2.180 tamponi positivi sui 15.801 effettuati. Si tratta del numero più alto da quando...

Cronaca

+++ COVID-19, DE LUCA: "E' INDISPENSABILE DECIDERE SUBITO IL LOCKDOWN"+++

Il Presidente della Regione Campania chiede al Governo nazionale il lockdown totale «I dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale. È necessario chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi