Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Matteo apostolo

Date rapide

Oggi: 21 settembre

Ieri: 20 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Lira TV

Tu sei qui: CronacaTar dà ragione alle Fonderie Pisano e all’Asi: bocciata variante Buccino

Cronaca

Tar dà ragione alle Fonderie Pisano e all’Asi: bocciata variante Buccino

Scritto da (admin), venerdì 3 aprile 2020 10:24:49

Ultimo aggiornamento venerdì 3 aprile 2020 15:40:05

Il Tar ha accolto il ricorso delle Fonderie Pisano contro la variante con cui il Comune di Buccino ha cambiato la destinazione dei suoli in zona Asi, per impedirne l’insediamento. Secondo i giudici, non era competente a creare da solo un distretto agroalimentare. "Nessun presupposto per decidere ed un difetto di competenza" è quanto il Tar di Salerno riconosce nella sentenza che boccia la variante urbanistica con cui il Comune di Buccino disse no agli insediamenti pesanti nell’area industriale del Cratere, cambiando la destinazione d’uso in agroalimentare. Una mossa senza presupposto normativo, secondo i giudici amministrativi, poiché l’istituzione di un distretto del cibo in area Asi compete alla Regione Campania e non ad un singolo Comune. Di qui, discende anche il difetto di competenza, poiché la Regione non ha mai individuato una filiera produttiva completa nell’agroalimentare del Cratere né mai avrebbe deliberato la nascita di un distretto dell’alimentazione. Una mossa, quella del Comune di Buccino, che i giudici bollano come strumentale per impedire l’insediamento delle Fonderie Pisano e di un’altra azienda che tratta rifiuti. La vicenda nacque circa un anno fa, quando l’Asi bandì l’assegnazione di alcuni lotti nell’area industriale di Buccino: a quel bando rispose la famiglia Pisano, per delocalizzare le Fonderie di Fratte. Una candidatura che l’Asi avrebbe dovuto vagliare nominando una commissione e ultimando la procedura di assegnazione dei lotti, cosa che non è mai avvenuta perché il Comune di Buccino pensò ad una variante per cambiare la destinazione dei suoli. Di lì il contenzioso amministrativo, con la decisione dell’Asi di sospendere il bando e quella dei Pisano di rinunciare all’istanza per la sospensiva cautelare preferendo aspettare la pronuncia di merito. E ieri il Tar si è espresso dando torto al Comune di Buccino che, ora, dovrebbe presentare appello al Consiglio di Stato. https://www.facebook.com/175755065786397/videos/517604752260738/

Galleria Video

rank:

Cronaca

Cronaca

Elezioni, al via il voto all’epoca del Covid

Il dato dell'affluenza rimane sotto osservazione per verificare se e quanto gli effetti del Covid influiranno su questa tornata elettorale, la prima all'epoca della pandemia. A causa del coronavirus si è già registrato in molti seggi sparsi su tutto il territorio nazionale un "fuggi fuggi" di scrutatori...

Cronaca

Alle urne con la mascherina

Anche a Salerno si vota nel rispetto delle regole anti-covid. Mascherina obbligatoria e sanificazione delle mani Il protocollo stilato per le elezioni prevede che ogni elettore debba indossare la mascherina chirurgica in maniera corretta, coprendo, quindi, anche il naso. All'interno dell'edificio sono...

Cronaca

Contagi, otto casi in più in provincia

Otto casi in più in provincia di Salerno. Quattro di questi ad Eboli, tre a Battipaglia ed uno a Centola. E' questo il report dell'Asl, arrivato nella serata di ieri. L'Azienda Sanitaria Locale ha reso noto che quasi tutti i contagi delle ultime ore sono riconducibili alle attività produttive, già sotto...

Cronaca

Incendi boschivi: denunciato un uomo di Sarno

I Carabinieri della Forestale di Sarno hanno eseguito una serie di minuziose indagini dopo l'incendio che si è sviluppato il 13 settembre scorso in località "Villa Venere" proprio nel comune dell'Agro Nocerino Sarnese. Dopo aver ricostruito gli eventi, la dinamica di propagazione delle fiamme e soprattutto...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi