Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Francesco Saverio

Date rapide

Oggi: 3 dicembre

Ieri: 2 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaTasse, il piano Colao propone di differire il saldo imposte 2019 e il primo acconto 2020

Cronaca

Tasse, il piano Colao propone di differire il saldo imposte 2019 e il primo acconto 2020

Scritto da (admin), martedì 9 giugno 2020 11:03:09

Ultimo aggiornamento martedì 9 giugno 2020 11:05:18

"Italia più forte, resiliente e equa", si intitola così il piano Colao: 121 pagine, 6 macro-settori e 6 obiettivi per la fase 3 dell’emergenza Covid19 che la task force dell’ex ad di Vodafone ha consegnato ieri al premier Conte. Tra le misure suggerite, nel capitolo "imprese e lavoro motore dell'Economia" del Piano una delle prime proposte è quella di "rendere più agevole la compensazione orizzontale dei debiti con i crediti fiscali (anche quelli liquidi esigibili verso la PA) e di differire il saldo imposte 2019 e il primo acconto 2020. Allo stato la compensazione delle imposte presenta vincoli e limiti. In ogni caso, non sono compensabili i crediti verso la PA nonostante l’art. 15 del Codice della Crisi, in presenza e nel limite di tali crediti, non ravvisi nel ritardo del pagamento dei tributi e dei contributi previdenziali alcun indicatore di crisi. Inoltre vi è il rischio di generare ulteriori importanti crediti d’imposta. Molte imprese temono di chiudere l’esercizio in perdita e il versamento di acconti sottrarrebbe loro risorse. A causa delle incertezze sui tempi e sull’intensità della normalizzazione dell’attività post è difficile stimare il risultato imponibile del 2020. Colao e gli altri esperti indicano come strumenti utili per l’immediato futuro l’allineamento della compensazione dei debiti fiscali e previdenziali a quanto previsto dal codice della crisi (sopprimendo a regime il tetto delle compensazioni); introdurre la compensazione con i crediti liquidi esigibili verso la PA (tenuto conto della fatturazione elettronica e del fatto che la PA è la sola legittimata a respingere le fatture ricevute); costruire una piattaforma informatica per consentire alle imprese di compensare debiti e crediti, anche se di origine di enti diversi della PA, consentendo il dialogo tra gli stessi; differire a novembre il pagamento della prima rata di acconto delle imposte sul reddito e differire (quanto meno per le imprese che la hanno richiesta) il pagamento del saldo delle imposte dovute nel 2020 al suo ricevimento. E ancora: prorogare ulteriormente gli adempimenti ed i versamenti fiscali per consentire l’entrata a regime delle nuove disposizioni. Infine ripristinare la regola del vecchio regime per avvalersi dei crediti fiscali in compensazione che non richiedeva di attendere l’intervenuta presentazione dei modelli REDDITI e IRAP che, di anno in anno, necessita del rilascio di applicativi ad hoc.

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid Campania, per la prima volta in un mese positivi meno del 10% dei tamponi analizzati

Diminuiscono ancora i contagi in Campania. L'Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 ha fatto sapere che sono 1.842 i nuovi positivi, di cui 1.657 asintomatici e 185 sintomatici su 19.759 tamponi effettuati ieri....

Cronaca

Covid, contagi in calo nel salernitano dopo il picco di metà novembre

I dati confermano il calo di contagi degli ultimi giorni. Il coronavirus a Salerno e provincia in 24 ore registra 304 positivi. Dal 7 novembre ad oggi, tolta la giornata del 28 con 258 casi, è il dato più basso. Il picco con 813 positivi c'è stato il 15 novembre, prima e dopo ci sono stati diversi giorni...

Cronaca

Scuola, il Governo valuta riapertura 14 dicembre

Continua il braccio di ferro sul ritorno in presenza degli studenti, anche quelli delle scuole superiori: il premier Conte insiste con la riapertura nel mese di dicembre. Il presidente del Consiglio sostiene che sarebbe un segnale per il Paese "e per i ragazzi". I capigruppo di maggioranza hanno molti...

Cronaca

Carabinieri in azione a Matierno, pusher in manette

L'azione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Salerno prosegue senza sosta. Nelle ultime ore è stato compiuto un intervento lampo dalla Sezione Radiomobile presso l'abitazione di un 47enne salernitano ai domiciliari. Il blitz ha portato alla scoperta di 35 grammi di eroina e 25 di cocaina, in...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi