Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Damiano vescovo di Pavia

Date rapide

Oggi: 12 aprile

Ieri: 11 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaTentò di uccidere un vicino di casa, in carcere un 52enne

Cronaca

L’uomo condannato a cinque anni di reclusione

Tentò di uccidere un vicino di casa, in carcere un 52enne

L’aggressione si consumò a Cava dè Tirreni cinque anni fa

Scritto da Simona Cataldo (Simona Cataldo), lunedì 21 settembre 2020 11:34:43

Ultimo aggiornamento lunedì 21 settembre 2020 11:34:43

 

Deve scontare cinque anni e quattordici giorni di reclusione, il 52enne arrestato dalla Polizia con le accuse di tentato omicidio, lesioni aggravate, porto di armi, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L'uomo, originario di Cava dè Tirreni, cinque anni fa aveva tentato di uccidere un vicino di casa per futili motivi.

La lite, avvenne nel cortile delle loro abitazioni. I due, stando alla ricostruzione delle forze dell'ordine, avevano litigato già precedentemente. Quella sera, il 52enne colpì il vicino con un coltello ed una noccoliera. Il malcapitato si salvò, trovando rifugio nella chiesa di Pregiato. Furono gli altri vicini di casa, a chiedere l'intervento dei poliziotti che fermarono ed arrestarono l'uomo, con le accuse di tentato omicidio, lesioni oltre a resistenza e violenza nei confronti degli agenti che intervennero.

Dopo la condanna di secondo grado, i legali hanno presentato ricorso in Cassazione che è stato però rigettato dai giudici. E così è scattato l'ordine di arresto. Sono stati gli agenti del Commissariato di Cava dè Tirreni, diretto dal vicequestore Giuseppe Fedele, ad eseguire l'ordine di arresto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore. L'uomo deve scontare in carcere la pena di cinque anni e quattordici giorni.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Contagi e decessi, il Covid fa ancora paura nel salernitano

Quattrodecessi e 381positivi nelle ultime 24 ore. La provincia di Salerno continua a pagare un prezzo alto al Covid. A Baronissi si registra un'altra vittima, dopo la donna scomparsa l'altro ieri. Primo lutto a Pertosa, a perdere la vita un uomo ottantenne che era ricoverato all'ospedale di Polla dove...

Cronaca

Incontro al Mef a Roma, presenti anche i commercianti salernitani

Una serie di proposte nell'ambito del Decreto Imprese per superare le problematiche evidenziate da tempo. Sono quelle che i rappresentanti di piccoliimprenditori mettono sul tavolo del Ministerodell'Economiae delle Finanze. Oggi incontroaRoma con il sottosegretario Claudio Durigon di varie associazioni...

Cronaca

Elezioni Salerno: 'Oltre' punta su Michele Tedesco

I consiglieri comunali del gruppo "Oltre", Antonio D'Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Nico Mazzeo, Donato Pessolano e Giuseppe Ventura, dopo essere fuoriusciti dalla maggioranza, hanno individuato nell'avvocato Michele Tedesco il candidato sindaco per le prossime amministrative a Salerno. "Michele...

Cronaca

Vaccinazioni, troppi fragili ancora in coda: è necessario incremento di dosi

Il sistema di vaccinazioni non può reggere ancora a lungo senza la materia prima e, a quattro mesi, dall'inizio delle somministrazioni, non è accettabile che ci siano ancora così tanti pazienti fragili in attesa della prima dose. Con le scorte a disposizione si sta sicuramente facendo quel che si può,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi