Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 59 minuti fa S. Flavio martire

Date rapide

Oggi: 7 maggio

Ieri: 6 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaTerra di Santi, poeti, navigatori e idioti

Cronaca

In Italia, a nord come a sud, assembramenti per "festeggiare" l'entrata in zona rossa

Terra di Santi, poeti, navigatori e idioti

Intanto, il virus continua a correre con le nostre gambe

Scritto da (Ivano Montano), martedì 16 marzo 2021 10:24:16

Ultimo aggiornamento martedì 16 marzo 2021 10:24:16

Italia, terra di Santi, poeti, navigatori e idioti. La quarta voce, all'epoca omessa da Cristoforo Colombo, emerge chiara oggi, in questi tempi bui caratterizzati da una pandemia che evidentemente spaventa molti ma non tutti. "Siamo adulti e vaccinati", si dice generalmente prima di affrontare argomenti scabrosi, ma la realtà è che - purtroppo - non siamo tutti vaccinati, perché i vaccini scarseggiano e non siamo tutti adulti. Nemmeno quelli che la maggiore età l'hanno superata ormai da tempo e continuano a vivere la loro vita senza rinunciare a strane priorità, come quella di partecipare agli irrinunciabili aperitivi. In Italia, a nord come a sud, senza distinzioni, c'è gente che pur di far festa si è inventata altre feste comandate: e allora, così come ci si ritrova a brindare il 31 dicembre aspettando l'anno nuovo, così ci si assembra ad ogni vigilia di zona rossa, all'insegna del "chi vuol esser lieto sia, del diman non v'è certezza". Giù le mascherine e vai con le bollicine, magari tra abbracci e baci di giubilo. Immagini che sembrano giungerci via satellite da altri pianeti incontaminati e che invece arrivano da Milano, Roma, Napoli.

C'è un concetto che il Presidente della Regione Campania, De Luca, sta ripetendo da tempo in italiano e che, forse, dovrebbe cominciare a ribadirlo anche in inglese, francese, tedesco e arabo: "non possiamo contare sui controlli", inutile chiedere il perché, basta farsi due conti. Ci vorrebbe un numero di agenti e militari tale da raggiungere la scala uno a uno, un controllore per ogni cittadino. Se, invece, ognuno controllasse sé stesso, partendo da un presupposto, che ormai dovrebbe essere stile di vita dopo un anno di pandemia, quello del "proteggersi per proteggere an che gli altri" non staremmo qui a commentare un'emergenza infinita e quella curva che continua a salire. Il covid, si è detto, cammina con i nostri piedi e quelli che ragionano coi piedi gli stanno dando manforte. Da idioti quali sono, appunto.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

"Orgoglio campano" così si esprime sulla campagna vaccinale Vincenzo De Luca

"Parla di una campagna di vaccinazione straordinaria", di "orgoglio campano", Vincenzo De Luca durante la consueta diretta del venerdì. In prima battuta il presidente rivendica con orgoglio quelli che, ad oggi, sono i dati delle vaccinazioni in Campania: "Abbiamo superato le 2 milioni di somministrazioni,...

Cronaca

Scende al 4% l’indice di positività al Covid 19 in Campania

Scende al 4% l'indice di positività al Covid 19 in Regione Campania. L'unità di crisi ha diramato il bollettino quotidiano sui contagi in cui si legge che nelle ultime ventiquattro ore sono stati 1.382 i nuovi positivi su 18.779 tamponi molecolari. I guariti nel frattempo sono saliti di 2.177 unità mentre...

Cronaca

La Campania resta gialla

L'Italia diventa sempre più gialla e nessuna regione è più rossa: la Val d'Aosta, l'unica ancora a rischio alto, infatti, diventa arancione. Verso un cambio di colore anche per Calabria, Puglia e Basilicata che passano dall'arancione al giallo. Incerta ancora la situazione per la Sardegna. Le decisioni,...

Cronaca

Smart Card, vaccinati e sicuri

Con l'ordinanza, viene demandata all'Unità di Crisi regionale la predisposizione, di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici, dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate il 28 aprile scorso, prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi