Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Giusto martire in Roma

Date rapide

Oggi: 28 febbraio

Ieri: 27 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaTraffico di droga transnazionale: Salerno si affranca dai clan partenopei

Cronaca

Indagini della DDA e dei Carabinieri

Traffico di droga transnazionale: Salerno si affranca dai clan partenopei

Il gruppo faceva capo a FiorenzoParotti

Scritto da (Andrea Siano), venerdì 30 ottobre 2020 14:06:07

Ultimo aggiornamento sabato 31 ottobre 2020 09:45:28

Per la Direzione Distrettuale Antimafia ed i Carabinieri, si è fatta luce su un gruppo criminale che aveva fatto il salto di qualità, affrancandosi dai clan napoletani rifornendosi di droga direttamente nei Paesi produttori ed utilizzando il porto di Salerno ed altri scali del Mediterraneo quali snodi strategici per smistare le partite di stupefacenti. Sono venticinque le persone arrestate, 23 in carcere, 2 ai domiciliari.

Le misure ed i sequestri di beni di lusso e denaro contante sono avvenuti a Salerno, Napoli, Avellino, Caserta, Brescia, Taranto, Parma e Firenze, dove i Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno hanno eseguito il provvedimento emesso dal GIP, su richiesta della DDA. Le accuse vanno dall'associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, con l'aggravante della transnazionalità, alla detenzione e spaccio all'intestazione fittizia di beni, fino al riciclaggio e all'auto riciclaggio. Clamoroso è il sequestro della nota pizzeria A Puntella, a Salerno e di una lavanderia, che servivano a ripulire i soldi sporchi.

Poi ci sono decine di orologi costosissimi e circa 160mila euro in contanti. Ma questa holding della droga, con tanto di sottogruppi, società intestate in modo fittizio capaci di intercettare anche finanziamenti pubblici, ruotava attorno a Fiorenzo Parotti, già leva dei clan salernitani, ed oggi mente di una fitta rete di relazioni personali che lo hanno spinto a contrattare direttamente con i cartelli del narcotraffico panamense o brasiliani, oppure in Albania e in Olanda seguendo la rotta dei Balcani fino al Nord Europa.

Insomma, a Salerno non solo si spacciava ma ormai si era in grado di far da soli e di affrancarsi dal rapporto di sudditanza con i clan partenopei per rifornirsi di droga. Il gruppo di Parotti s'era organizzato anche per frodi nei contributi pubblici, ottenendo finanziamenti di Invitalia con società a intestazioni fittizie nell'ambito Progetto Resto al Sud. Il Procuratore Giuseppe Borrelli precisa che le indagini sono di stampo tradizionale e non si basano sulle dichiarazioni di collaboratori di giustizia: i Carabinieri sono riusciti a decodificare le discussioni su utenze criptate seguendo movimenti ed affari fin oltreoceano.

Ed ancora una volta era il Porto di Salerno ad essere crocevia di container di cocaina, camuffata da esportazione di caffè, direttamente da Panama; oppure c'era la Spagna quando qualcosa andava storto, come nel caso dell'arresto di German Aguilar detto El Fakir, interlocutore di Parotti e membro del Frente 57, organizzazione paramilitare che ne ha portato alla cattura in Messico.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid: balzo in avanti del contagio in tutta la Campania

Salgono vertiginosamente i contagi in Campania con un'incidenza più del doppio rispetto alla media nazionale. E restano i ritardi sui vaccini. Preoccupa l'ulteriore balzo in avanti della curva dei contagi in Campania. Appena qualche ora fa l'incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati superava...

Cronaca

Scuole chiuse, prima la salute

Poco dopo le 15, ieri, durante il consueto report settimanale, la decisione: "scuole chiuse da lunedì. Dobbiamo prima vaccinare il personale scolastico e poi vedremo come e quando riaprire". Una notizia che era nell'aria, preannunciata da un post su facebook piuttosto eloquente, con quella frase, "vi...

Cronaca

Vaccini anziani, i tempi si allungano

Diecimila anziani vaccinati, apertura di nuovi centri di somministrazione delle dosi, servizio a domicilio ancora non attivo. L'Asl di Salerno fa il punto della situazione sulla campagna riservata agli ultraottantenni dando alcune informazioni utili. L'azienda sanitaria locale rassicura coloro che si...

Cronaca

Le barricate anti-covid

Barricate anti-covid, è la resistenza contro questa terza ondata che sembra aver preso di mira soprattutto alcune zone del Paese, tra cui la Campania. I sindaci del territorio, a partire dal capoluogo, rispondono alla chiamata alle armi mettendo in campo ogni azione atta a contrastare il contagio e mitigare...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi