Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Marino martire

Date rapide

Oggi: 3 marzo

Ieri: 2 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaTrattative ferme all’era pre-Covid: sindacati “bacchettano” l’Asl di Salerno

Cronaca

Cgil, Cisl e Uil denunciano trattative sindacali ferme

Trattative ferme all’era pre-Covid: sindacati “bacchettano” l’Asl di Salerno

Sigle di categoria chiedono di essere convocati dai vertici dell'Azienda

Scritto da (Andrea Siano), venerdì 22 gennaio 2021 11:09:04

Ultimo aggiornamento venerdì 22 gennaio 2021 12:40:16

Cgil, Cisl e Uil denunciano trattative sindacali all'Asl ferme da prima della pandemia: le sigle di categoria chiedono di essere convocati dai vertici dell'Azienda.

Un'immediata ripresa delle trattative, ferme dall'esplosione della pandemia da Covid, è quanto chiedono all'Asl di Salerno in modo unitario Cgil, Cisl e Uil. «Riteniamo urgente l'avvio del confronto negoziale su una serie di materie ritenute prioritarie», dicono i segretari provinciali della funzione pubblica: Antonio Capezzuto (Cgil), Pietro Antonacchio (Cisl) e Donato Salvato (Uil).

«Tra le priorità da affrontare» ci sono «l'avvio della progressione economica orizzontale (l'ultima è stata fatta nel 2017); la definizione delle strutture cui applicare i benefici delle indennità cumulabili; la ratifica della regolamentazione sull'orario di lavoro (adesso, in ogni struttura, si procede con interpretazioni unilaterali e difformi a quanto previsto dalle norme contrattuali tra cui l'azzeramento delle ore in eccedenza e la mancata erogazione indennità di turno)». Ma i sindacati chiedono anche l'immediata «conclusione di tutti i concorsi attivati, anche quelli riservati agli interni, soprattutto per assistenti e collaboratori amministrativi, nonché dirigenti dell'aree sanitaria, tecnica, professionale ed amministrativa».

Cgil, Cisl Uil aggiungono che nel «confronto negoziale le parti definiranno un elenco di ulteriori materie da affrontare per la loro necessaria soluzione».

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Frana Vietri - Salerno, slitta di qualche giorno la riapertura della strada

E' stata rinviata di qualche giorno la riapertura con senso unico alternato del tratto di strada dell'ex Statale 18, tra Salerno e Vietri sul Mare, interessata dalla frana del costone roccioso dello scorso 10 febbraio. La circolazione sarebbe dovuta riprendere stamani, come da cronoprogramma ma, nella...

Cronaca

Nuovo dcpm: scuole chiuse in zona rossa, in area gialla aprono teatri, cinema e musei

Mario Draghi ha firmato il nuovo Dpcm con le misure anti-Covid, in vigore dal 6 marzo al 6 aprile, Pasqua inclusa. Diverse le novità introdotte, a partire da quelle che riguardano la scuola. SCUOLA Il decreto prevede che nelle zone rosse vengano sospese le attività in presenza nelle scuole di ogni ordine...

Cronaca

Contursi Terme: sequestrati rifiuti ed uno stabilimento

I Carabinieri forestali di Salerno hanno scoperto cumuli di rifiuti in prossimità di una ditta di lavorazione di pomodori, nella zona industriale di Contursi Terme. Nel piazzale antistante l'azienda vi erano tre diverse aree in cui erano depositati rifiuti speciali, anche pericolosi, costituiti da fanghi...

Cronaca

Omicidio Rainone: 25 anni di carcere per l’assassino di Luana

Nicola Del Sorbo, che uccise la donna con cui aveva una relazione gettandone il cadavere in un pozzo di Poggiomarino, è stato condannato a 25 anni di carcere. La vittima, Luana Rainone, aveva una relazione con lui. L'omicidio di Luana Rainone è di quelli che difficilmente possono essere dimenticati....

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi