Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Angela Merici

Date rapide

Oggi: 27 gennaio

Ieri: 26 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaUsura: agli arresti Giovanni Marandino ed il figlio Emmanuel

Cronaca

L’accusa è usura

Usura: agli arresti Giovanni Marandino ed il figlio Emmanuel

La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 3 febbraio 2021 10:43:39

Ultimo aggiornamento mercoledì 3 febbraio 2021 10:43:39

La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Giovanni ed Emmanuel Marandino. L'accusa è usura. Il primo va in carcere, il secondo ai domiciliari.

Giovanni Marandino, (alias "Ninuccio"), ha 83 anni ed è figura di spicco della criminalità cilentana. A suo carico c'è una condanna definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso, quale affiliato alla Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo. Da oggi si trova in carcere perché la Procura di Salerno ritiene che prestasse soldi ad usura, con la complicità del figlio Emmanuel (40 anni), da stamani agli arresti domiciliari.

Nell'arco di un anno, gli investigatori hanno quantificato in 100.000 euro i finanziamenti concessi, con vertiginosi interessi pari a 90.000 euro incassati nello stesso periodo. Usura ed esercizio abusivo del credito sono reati che la Guardia di Finanza ha messo a fuoco documentando guadagni così rilevanti da far ipotizzare tassi di interesse del 20% su base mensile. In un caso, addirittura, è stato sforato il tetto del 30% in un solo mese. La tecnica adoperata prevedeva un assegno in garanzia, il cui importo complessivo inglobava anche gli interessi che l'usuraio imponeva di volta in volta. Se, alla scadenza, la vittima non era in grado di restituire l'intera somma, l'usuraio incassava intanto gli interessi maturati e rinnovava il prestito, garantendosi così ulteriori guadagni.

Sottoposto all'obbligo di dimora nel Comune di Capaccio Paestum, Marandino faceva usura direttamente a casa sua, definita dal G.I.P. come un vero e proprio "centro logistico di finanziamento". Il pericolo di reiterazione del reato era così grave che lo stesso giudice ha ritenuto necessaria la custodia cautelare in carcere, pur trattandosi di un ultraottantenne. Partecipe era anche il figlio Emmanuel, mentre più defilato è ritenuto il coinvolgimento della moglie di Marandino e di un uomo di fiducia della famiglia, che rimangono indagati a piede libero. Ora si cerca di capire come siano stati riciclati i proventi dell'usura.

Le vittime erano piccoli imprenditori, titolari di esercizi commerciali, in crisi di liquidità. Molti hanno negato agli inquirenti che fossero praticati tassi fuorilegge, salvo poi ammettere le condizioni capestro davanti alle prove raccolte dai finanzieri.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Giornata della Memoria 2022, l'Anpi a Bellizzi

"Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare". L'Anpi Salerno fa' sue le parole di Liliana Segre, superstite dell'Olocausto, in occasione del 27 gennaio, Giornata della Memoria. Quest'anno, il...

Cronaca

Giornata di vaccini al Liceo de Sanctis, un successo

Oltre 150 studenti del Campus dei licei De Sanctis di Salerno, hanno aderito alla campagna vaccinale antiCovid scegliendo di farsi somministrare la vaccinazione nel centro vaccinale allestito in tempi record, con la supervisione dell'Asl e in sinergia con la Croce Rossa nell'Auditorium dell'istituto....

Cronaca

Perdita d’acqua in via Roberto Santamaria, rubinetti a secco

Una rottura della conduttura idrica in via Roberto Santamaria ha provocato l'improvvisa interruzione dell'acqua in alcune vie tra Pastena e Torrione. Gli operai della , Sistemi Salerno Servizi Idrici hanno individuato, dopo numerose verifiche una perdita non affiorante, l'acqua si immetteva direttamente...

Cronaca

Incidente a Padula, in un video la dinamica dell’incidente in cui ha perso la vita Giovanni Fortunato

Nelle immagini registrate da alcune telecamere di videosorveglianza la verità sull'incidente nel quale ha perso la vita Giovanni Fortunato, 59enne di Buonabitacolo. Si trovava alla guida della sua Apecar che si è scontrata con un camion nella serata di sabato lungo la S.S.19 Nazionale a Padula. Nelle...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana