Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Antonio di Padova

Date rapide

Oggi: 13 giugno

Ieri: 12 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaUsura: agli arresti Giovanni Marandino ed il figlio Emmanuel

Cronaca

L’accusa è usura

Usura: agli arresti Giovanni Marandino ed il figlio Emmanuel

La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 3 febbraio 2021 10:43:39

Ultimo aggiornamento mercoledì 3 febbraio 2021 10:43:39

La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Giovanni ed Emmanuel Marandino. L'accusa è usura. Il primo va in carcere, il secondo ai domiciliari.

Giovanni Marandino, (alias "Ninuccio"), ha 83 anni ed è figura di spicco della criminalità cilentana. A suo carico c'è una condanna definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso, quale affiliato alla Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo. Da oggi si trova in carcere perché la Procura di Salerno ritiene che prestasse soldi ad usura, con la complicità del figlio Emmanuel (40 anni), da stamani agli arresti domiciliari.

Nell'arco di un anno, gli investigatori hanno quantificato in 100.000 euro i finanziamenti concessi, con vertiginosi interessi pari a 90.000 euro incassati nello stesso periodo. Usura ed esercizio abusivo del credito sono reati che la Guardia di Finanza ha messo a fuoco documentando guadagni così rilevanti da far ipotizzare tassi di interesse del 20% su base mensile. In un caso, addirittura, è stato sforato il tetto del 30% in un solo mese. La tecnica adoperata prevedeva un assegno in garanzia, il cui importo complessivo inglobava anche gli interessi che l'usuraio imponeva di volta in volta. Se, alla scadenza, la vittima non era in grado di restituire l'intera somma, l'usuraio incassava intanto gli interessi maturati e rinnovava il prestito, garantendosi così ulteriori guadagni.

Sottoposto all'obbligo di dimora nel Comune di Capaccio Paestum, Marandino faceva usura direttamente a casa sua, definita dal G.I.P. come un vero e proprio "centro logistico di finanziamento". Il pericolo di reiterazione del reato era così grave che lo stesso giudice ha ritenuto necessaria la custodia cautelare in carcere, pur trattandosi di un ultraottantenne. Partecipe era anche il figlio Emmanuel, mentre più defilato è ritenuto il coinvolgimento della moglie di Marandino e di un uomo di fiducia della famiglia, che rimangono indagati a piede libero. Ora si cerca di capire come siano stati riciclati i proventi dell'usura.

Le vittime erano piccoli imprenditori, titolari di esercizi commerciali, in crisi di liquidità. Molti hanno negato agli inquirenti che fossero praticati tassi fuorilegge, salvo poi ammettere le condizioni capestro davanti alle prove raccolte dai finanzieri.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Laurino resta Zona Rossa

Oltre 30 casi positivi su una popolazione di 1300 abitanti, Laurino resta in lockdown. Il sindaco Romano Gregorio ha firmato una nuova ordinanza che resterà in vigore fino al 18 giugno. Chiusi i parrucchieri, i centri estetici ed è consentito ai bar solo l'asporto con divieto di posizionare tavolini...

Cronaca

Vaccini, Campania prima regione in Italia: 4 milioni di somministrazioni

La Regione Campania è prima in Italia per il raggiungimento degli obiettivi nazionali della campagna vaccinale. L'attuale Piano vaccinale Anticovid assegna a ciascuna Regione (o Provincia Autonoma) un target giornaliero di somministrazioni da rispettare nell'arco di una settimana: la Campania è a 109,6%,...

Cronaca

Covid Campania, oggi 187 contagi: bollettino 12 giugno

Sono 187 i nuovi positivi al Covid in Campania (in calo rispetto ai 199 di ieri) di cui 129 asintomatici e 58 sintomatici per un tasso di contagio pari al 2,05% in rapporto ai 9097 tamponi molecolari effettuati. Otto le persone decedute (di cui 5 morte nelle ultime 48 ore, e 3 in precedenza ma registrati...

Cronaca

Sparatoria a Pastena e passeggiate a torso nudo con mitragliatore, arrestati Pappacchione e il figlio

Giuseppe Stellato, noto come Pappacchione, dopo un lungo periodo di detenzione, era tornato con l'intenzione di ristabilire il proprio predominio. Per questo non si era fatto scrupoli a salire in sella ad uno scooter condotto dal figlio Domenico e sparare a Pastena contro un uomo alla luce del sole,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi