Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Domenico di Guzman

Date rapide

Oggi: 8 agosto

Ieri: 7 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaUsurai senza scrupoli

Cronaca

Sarebbero almeno una ventina le vittime dello spietato gruppo di usurai che agiva senza scrupoli e anche con metodi mafiosi

Usurai senza scrupoli

In cinque, ieri, sono finiti nella rete della direzione investigativa antimafia

Scritto da (Francesca De Simone), venerdì 5 novembre 2021 12:19:40

Ultimo aggiornamento venerdì 5 novembre 2021 12:19:40

Sarebbero almeno una ventina le vittime del gruppo di cinque usurai, arrestati ieri nel corso dell'operazione Direzione Investigativa Antimafia. Tre sono finiti in carcere, due ai domiciliari. Tra loro anche dei professionisti ed un uomo vicino al clan D'Agostino. Chi finiva nella loro rete non aveva scampo e si ritrovava a rimborsare prestiti con tassi alle stelle, fino a 500% annui. Per recuperare le somme non mancavano anche i metodi mafiosi, con minacce di vario genere, perfino di fare del male ai familiari, figli piccoli compresi. In una circostanza la vittima per far fronte agli interessi stellari ha dovuto pagare 300mila euro e cedere anche una villa.

Per rintracciarlo gli usurai lo hanno raggiunto anche al capezzale del padre malato e ricoverato in provincia di Frosinone. Il gruppo agiva senza scrupoli, così come ricostruito dagli investigatori. Il metodo utilizzato era sempre lo stesso: la violenza privata e psicologica derivante dai legami con la malavita. Sono state documentate diverse attività di intimidazione messe in atto dagli usurai nei confronti anche dei familiari delle vittime: danneggiamento di autovetture, oltre che minacce tramite social o al telefono. In alcuni casi la pressione veniva esercitata anche con la presenza di emissari per il recupero delle somme sui posti di lavoro dei debitori. L'ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti dei cinque componenti del gruppo è stata emessa dal Gip di Salerno su richiesta della Dda. Adesso dovranno rispondere di concorso in violenza privata, usura, esercizio abusivo dell'attività finanziaria, in alcuni casi aggravati dal metodo mafioso.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Ambulanze ancora in fila

Sempre la stessa scena che si ripete con preoccupante frequenza. File di ambulanze all'esterno del pronto soccorso dell'ospedale Ruggi di Salerno. Un problema esistente da tempo, da troppo tempo. Andrebbe risolto immediatamente per assicurare assistenza ai cittadini e consentire anche agli operatori...

Cronaca

Pomeriggio di follia a Pontecagnano

Va in escandescenza ed aggredisce persone e cose. Momenti di grande paura a Sant'Antonio di Pontecagnano dove un 42enne, in evidente stato di alterazione, ha perso la calma a causa forse di motivi sentimentali e di un presunto tradimento. Il pomeriggio di follia è iniziato quando l'uomo, già noto alla...

Cronaca

Incidente a Fuorni, perde la vita 26enne di San Cipriano

Un'altra giovane vita spezzata, un'altra famiglia distrutta dal dolore e una intera comunità sotto shock. Vincenzo Esposito, 26enne, di San Cipriano Picentino, stava tornando dal lavoro in sella al suo scooter quando per cause che ancora non si conoscono ha perso il controllo del mezzo ed è finito in...

Cronaca

Tragedia al parco acquatico, non è stato un malore

E' stato eseguito ieri dal medico legale, Carlo Santullo, nominato dalla Procura di Salerno, l'esame autoptico sul corpo del 12enne di Pompei, deceduto sabato mattina in un parco giochi acquatico di Battipaglia. L'esito dell'esame, al quale ha preso parte anche il dottore Giovanni Zotti, nominato invece...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana