Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 22 ore fa S. Domenico di Guzman

Date rapide

Oggi: 8 agosto

Ieri: 7 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaVaccini anti-covid, ipotesi di produzione anche in Italia

Cronaca

Nuova strategia dopo i ritardi di Pfizer e AstraZeneca

Vaccini anti-covid, ipotesi di produzione anche in Italia

Nel primo trimestre saranno protetti solo 7,5 milioni di italiani

Scritto da (Alessandro Ferro), lunedì 25 gennaio 2021 12:52:10

Ultimo aggiornamento lunedì 25 gennaio 2021 12:52:10

Si pensa di produrre i vaccini anti-covid direttamente in Italia, così come succede già in alcuni paesi orientali e come stanno pensando di fare altri stati europei. Questo per ovviare ai ritardi nelle consegne da parte di Pfizer e AstraZeneca ma resta il problema importante del tempo.

Sembra essere questa, comunque, la strada da intraprendere per accelerare la velocità di produzione attraverso una sinergia tra le compagnie. In Francia e in Germania gli accordi sono vicini, in Italia se ne auspica uno a livello europeo che consenta di operare per conto terzi. È questa la posizione espressa dal viceministro Pierpaolo Sileri che, in seguito alle riduzioni di dosi da parte di AstraZeneca e Pfizer, parla di uno slittamento di "circa quattro settimane nei tempi previsti per la vaccinazione degli over 80 e di circa 6-8 settimane per il resto della popolazione. Le prossime dosi a disposizione saranno utilizzate anzitutto per effettuare il richiamo nei tempi previsti a coloro che hanno già ricevuto la prima somministrazione".

Di conseguenza cambia il cronoprogramma dei vaccini. Se venerdì l'Ema darà l'autorizzazione ad AstraZeneca, nel primo trimestre saranno coperti solo 7,5 milioni di italiani. Nel secondo trimestre il numero delle dosi dovrebbe aumentare sensibilmente ma al momento c'è l'incognita sul vaccino di Johnson&Johnson, in attesa di valutazione. Ecco perché l'idea di produrre vaccini attraverso la collaborazione tra industrie farmaceutiche potrebbe essere replicata in Italia.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Ambulanze ancora in fila

Sempre la stessa scena che si ripete con preoccupante frequenza. File di ambulanze all'esterno del pronto soccorso dell'ospedale Ruggi di Salerno. Un problema esistente da tempo, da troppo tempo. Andrebbe risolto immediatamente per assicurare assistenza ai cittadini e consentire anche agli operatori...

Cronaca

Pomeriggio di follia a Pontecagnano

Va in escandescenza ed aggredisce persone e cose. Momenti di grande paura a Sant'Antonio di Pontecagnano dove un 42enne, in evidente stato di alterazione, ha perso la calma a causa forse di motivi sentimentali e di un presunto tradimento. Il pomeriggio di follia è iniziato quando l'uomo, già noto alla...

Cronaca

Incidente a Fuorni, perde la vita 26enne di San Cipriano

Un'altra giovane vita spezzata, un'altra famiglia distrutta dal dolore e una intera comunità sotto shock. Vincenzo Esposito, 26enne, di San Cipriano Picentino, stava tornando dal lavoro in sella al suo scooter quando per cause che ancora non si conoscono ha perso il controllo del mezzo ed è finito in...

Cronaca

Tragedia al parco acquatico, non è stato un malore

E' stato eseguito ieri dal medico legale, Carlo Santullo, nominato dalla Procura di Salerno, l'esame autoptico sul corpo del 12enne di Pompei, deceduto sabato mattina in un parco giochi acquatico di Battipaglia. L'esito dell'esame, al quale ha preso parte anche il dottore Giovanni Zotti, nominato invece...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana