Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Mario martire

Date rapide

Oggi: 19 gennaio

Ieri: 18 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaVaccini, braccio di ferro Governo – Regioni

Cronaca

E’ scontro in merito al piano vaccinale e all’acquisto del siero russo Sputnik

Vaccini, braccio di ferro Governo – Regioni

Nelle prossime ore è previsto un confronto al quale parteciperà anche Mario Draghi

Scritto da (Francesca De Simone), lunedì 29 marzo 2021 10:04:03

Ultimo aggiornamento lunedì 29 marzo 2021 10:04:03

Regioni in pressing per assicurarsi lo Sputnik e provare ad accelerare la campagna vaccinale, il Governo le frena: il braccio di ferro sembra inevitabile ed il confronto previsto nelle prossime ore, alla presenza del premier Mario Draghi, cercherà di fare chiarezza. L'incontro verterà sul piano vaccinale, appunto, e prevede anche la partecipazione del ministro Gelmini, del generale Figliuolo e del capo della protezione civile Curcio.

Negli ultimi giorni si è discusso a lungo della questione Sputnik, il vaccino russo che, alla luce della carenza di dosi degli altri sieri della campagna vaccinale europea, viene visto dalle Regioni come ancora di salvezza per poter accelerare il procedimento di immunizzazione della popolazione. Non spinge solo la Campania, che ha già opzionato il siero russo, ma anche il Lazio che sta per partire con la sperimentazione allo Spallanzani, ed altre Regioni che si sono accodate.

Così, dopo l'invito alla prudenza del premier Draghi, sulla questione è intervenuto anche il presidente della Conferenza delle Regioni e governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, nel corso di Mezz'ora in più, su Rai3. Ha ricordato che nessuna Regione può acquistare vaccini senza l'autorizzazione di Ema o Aifa, anche se, in realtà era già stato precisato dal governatore della Campania De Luca che tale lasciapassare rappresenta la condizione senza la quale il contratto per lo Sputnik potrà diventare operativo. Bonaccini, in realtà, è andato poi oltre. «Nessuno può acquistare le dosi, anche volendo - ha detto - perché questo prevedono le regole». «Se poi cambieranno - ha aggiunto - ognuno di noi può darsi da fare». Insomma, secondo il presidente della Conferenza delle Regioni, con o senza autorizzazione di Ema e Aifa, non ci si può muovere in autonomia.

Nel frattempo, è tornato alla carica anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: «Mi auguro - ha detto - che il Governo, anziché raccontare numeri a vanvera, si impegni affinché l'Alfa verifichi i vaccini Sputnik in tempi rapidi, non nell'arco di mesi». Nel corso dell'inaugurazione dei Centri di vaccinazione pubblico-privati per pazienti in dialisi dell'Asl Na 3 Sud a Camposano, il governatore ha ribadito: «Non siamo nell'ordinaria amministrazione, ma in guerra e poiché si tratta di vaccini già somministrati a milioni di cittadini, si può tranquillamente testarne l'efficacia in un mese, non in sei. È quello che chiediamo a Governo e Aifa».

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

21670 positivi in Campania, 25 i morti: virus continua a correre

Su 130.426 test esaminati, sono 21.670 i nuovi casi di coronavirus registrati in Campania, con un tasso di positività al 16,6% (ieri 17,41%). Il bollettino odierno dell'Unità di crisi segnala 25 nuovi decessi nelle ultime 48 ore, a cui se ne aggiungono altri 13 dei giorni precedenti ma registrati in...

Cronaca

Agriturismi, Coldiretti: in Campania si stima un calo di circa 30mila visitatori

Il bilancio che Coldiretti fa del 2021 sul fronte turistico è decisamente poco rassicurante. L'anno si è infatti chiuso con quasi un milione di arrivi in meno rispetto a prima della pandemia, principalmente per effetto del crollo delle presenze degli stranieri, ma sono calati anche gli italiani. Il 2021...

Cronaca

Ordine dei Medici: “Forte preoccupazione per la tenuta del sistema sanitario territoriale”.

Il presidente Giovanni D'Angelo, assieme ai membri coordinamento degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri della Campania da lui presieduto, esprime forte preoccupazione per la tenuta del sistema sanitario dopo le decisioni di sospensione temporanea delle attività di elezioni e di specialistica ambulatoriale...

Cronaca

A Salerno il liceo Severi diventa hub vaccinale

Il Direttore Generale dell'ASL, Iervolino, a seguito della richiesta della dirigente scolastica Barbara Figliolia, ha autorizzato la somministrazione del vaccino anti Covid- 19 (prima, seconda e terza dose) presso il liceo scientifico "F. Severi" di Salerno. Nelle giornate di venerdì 21 e sabato 22 gennaio...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana