Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaVaccino italiano Takis-Rottapharm, al via i test anche al Pascale

Cronaca

E’ partita oggi la sperimentazione sui volontari del siero made in Italy

Vaccino italiano Takis-Rottapharm, al via i test anche al Pascale

Si inizia dal San Gerardo di Monza, poi dal primo aprile le somministrazioni anche al Pascale di Napoli

Scritto da (Francesca De Simone), lunedì 1 marzo 2021 11:44:20

Ultimo aggiornamento lunedì 1 marzo 2021 11:44:20

Al via la sperimentazione del vaccino anticovid made in Italy: i test si faranno anche all'Istituto Pascale di Napoli. La somministrazione sull'uomo del siero ideato dalla società romana Takis, con la monzese Rottapharm biotech, è iniziata oggi. Sono in tutto venti i volontari per la sperimentazione. Il primo a ricevere la dose da 0,5 mg di ‘e-vax' è un ragazzo di 21 anni. Ad inaugurare i test sul vaccino made in Italy è l'Ospedale San Gerardo di Monza. Poi toccherà allo Spallanzani di Roma e all'Irccs Pascale di Napoli dal primo aprile. "E-vax" usa una piattaforma a dna e viene inoculato con un elettroporatore. Uno strumento che dà una scossa che permette al frammento di dna di entrare nelle cellule. «Lo scorso dicembre - ha spiegato nei giorni scorsi Marina Cazzaniga, direttore del centro di ricerca - abbiamo condotto uno studio con l'elettroporatore: volevamo testare i sintomi della procedura, per poter fornire poi ai soggetti che saranno arruolati nella sperimentazione i maggiori dettagli possibili».

Questo tipo di vaccino "potrebbe essere molto importante in futuro" perchè, ha spiegato Paolo Bonfanti direttore della Clinica di Malattie infettive del San Gerardo, c'è "la possibilità di modificarlo adattandolo all'emergenza di varianti del virus non sensibili ai vaccini attuali", senza contare che è stabile a temperatura ambiente (quindi senza bisogno di garantire la catena del freddo e avere dei super freezer) e può "essere somministrato molte volte, nel caso in cui le vaccinazioni anti-Covid debbano essere ripetute ogni anno".

Il vaccino made in Italy sembra avere tutte le carte in regola per poter segnare la svolta, semplificando anche l'iter. Nella fase di sperimentazione anche il Pascale potrà dare il suo contributo. Per ora, dopo la prima somministrazione si aspetteranno due giorni per vedere se ci sono effetti collaterali, poi saranno vaccinati altri due volontari e, dopo altri due giorni, altri tre. In tutto venti persone. Stessa procedura si seguirà poi per dosi maggiori (in tutto ne vengono sperimentate tre diverse, la massima da 200 milligrammi, che non dovrebbe richiedere il richiamo).

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Stadio Arechi, scoperti 8 lavoratori irregolari percettori del reddito di cittadinanza

Continuano gli accertamenti dei militari dell'Arma finalizzati a verificare la corretta corresponsione del reddito di cittadinanza. Nel pomeriggio di domenica 21 novembre 2021, al termine di mirati accertamenti e verifiche, avviati presso lo stadio comunale "Arechi" di questa città, nel corso dell'incontro...

Cronaca

Il Prefetto vieta le manifestazioni in alcune piazze e vie di Salerno

Per contenere la diffusione del virus da Covid-19 è stata adottata dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo, la direttiva che inibisce l'utilizzo di alcune strade del comune di Salerno per scongiurare la concomitanza di manifestazioni di piazza con l'evento "Luci d'Artista". Il provvedimento rientra...

Cronaca

Vaccini anti Covid ai bimbi tra i 5 e gli 11 anni in Campania. Si parte il 16 dicembre

Parte il 16 dicembre con una giornata dedicata solo alla campagna di vaccinazione contro il covid per i bambini della Campania dai 5 agli 11 anni. Lo annuncia la Regione Campania che stamattina ha svolto una riunione con il governatore Vincenzo De Luca e i rappresentanti sanitari per organizzare l'avvio...

Cronaca

Covid Campania, 1.216 contagi su 32.948 test

Leggero calo dell'indice di contagio, meno ricoverati in terapia intensiva ma netto aumento dei malati nei reparti ordinari. È quanto emerge dall'ultimo bollettino Covid della Campania. I contagi del giorno sono 1.216 a fronte di 32.948 test: il tasso di positività è del 3,69% contro il 4,09 di ieri....

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi