Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Priscilla martire

Date rapide

Oggi: 16 gennaio

Ieri: 15 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaVideo di abusi su bambini e neonati diffusi su Telegram e WhatsApp: maxi operazione della polizia postale

Cronaca

Le regioni maggiormente interessate risultano essere la Lombardia e la Campania

Video di abusi su bambini e neonati diffusi su Telegram e WhatsApp: maxi operazione della polizia postale

Tra gli indagati figurano persone di estrazione sociale ed età molto eterogenee, quali affermati professionisti, operai, studenti, pensionati, impiegati privati e pubblici, tra i quali un ottico con collaborazioni universitarie napoletano di 71 anni

Scritto da (Anna Sarno), giovedì 17 dicembre 2020 17:10:29

Ultimo aggiornamento giovedì 17 dicembre 2020 17:10:29

Video di abusi su bambini e neonati diffusi su Telegram e WhatsApp. La Polizia Postale ha smantellato 16 associazioni criminali che diffondevano materiale pedopornografico.

Perquisizioni anche in provincia di Salerno. Identificate 432 persone che, sfruttando le potenzialità delle diffusissime applicazioni WhatsApp e Telegram, partecipavano a "canali" e "gruppi" nei quali si condividevano foto e video pedopornografici, vere e proprie violenze sessuali su minori. Gli abusi, in particolare, riguardavano prevalentemente bambine e bambini in tenera età e, in alcuni casi, anche neonati.

La polizia postale ha infiltrato alcuni agenti per fare luce sul traffico di immagini, portando all'identificazione di oltre 150 gruppi pedofili. Oltre 300 uomini della polizia postale dalle prime ore dell'alba stanno eseguendo perquisizioni e arresti in flagranza in 53 province e 18 regioni italiane.

Nel territorio Campano sono state eseguite 7 perquisizioni, di cui 4 nella provincia di Napoli, 2 in quella di Caserta e 1 nella provincia di Salerno.

Sequestrati numerosi dispositivi in uso agli indagati, a seguito degli accertamenti informatici, sono stati rinvenuti gli accaunt utilizzati per lo scambio di materiale pedopornografico.

 

Uno degli indagati, un 25 enne napoletano è stato tratto in arresto perché trovato in possesso di un ingente quantitativo di foto e video a carattere pedopornografico che ritraevano violenze e abusi su minori in tenera età.

 

Tra gli indagati figurano persone di estrazione sociale ed età molto eterogenee, quali affermati professionisti, operai, studenti, pensionati, impiegati privati e pubblici, tra i quali un ottico con collaborazioni universitarie napoletano di 71 anni e un disoccupato veneziano di anni 20

 

Con riferimento, infine, al fattore geografico: le regioni maggiormente interessate risultano essere la Lombardia e la Campania. In tali territori, infatti, risiede il 35 % degli indagati.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Ristoranti aperti di sera e cene virtuali senza clienti

Luci accese in una sera di zona gialla. Sono luci di speranza per le attività di ristorazione, colpite duramente dalle misure di contenimento della pandemia. Tra queste c'è la chiusura dei locali alle 18 che, per una sera, non è stata considerata per dare spazio ad un flash mob nel rispetto comunque...

Cronaca

Contagi, si dimezza il tasso di incidenza

In Italia, ieri, 16.146 i positivi su una base importante di 273.506 tamponi (tra molecolari e antigenici). Con l'inserimento dei test antigenici nel calcolo complessivo dei test, crolla l'incidenza dei positivi, con la percentuale che si è letteralmente dimezzata rispetto al giorno precedente: si passa...

Cronaca

Da lunedì 18 rientrano in classe le terze elementari

L'Unità di Crisi si è riunita nel pomeriggio per esaminare la situazione epidemiologica in relazione al ritorno in presenza nella scuola. Una relazione tecnica confluirà nell'ordinanza che sarà firmata nella giornata di domani. si è comunque deciso che a partire da lunedì prossimo, 18 gennaio 2021, sarà...

Cronaca

Covid-19, in Campania più di mille nuovi positivi

Cambia di nuovo il bollettino dell'unità di crisi regionale: oggi riporta anche oltre 1300 test antigenici. Sono oltre mille i nuovi positivi al Covid-19 in Campania. Questo il bollettino di oggi: Positivi del giorno: 1.150 (di cui 73 casi identificati da test antigenico rapido) di cui Asintomatici:...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi