Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Claudio martire

Date rapide

Oggi: 7 luglio

Ieri: 6 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: Cultura e SpettacoloAddio a Ricardo Bofill, progettista del Crescent

Cultura e Spettacolo

Aveva 82 anni ed era uno dei massimi rappresentanti del postmoderno

Addio a Ricardo Bofill, progettista del Crescent

De Luca: ci ha lasciato uno dei segni più significativi della trasformazione urbanistica della città

Scritto da (Francesca Salemme), sabato 15 gennaio 2022 09:57:32

Ultimo aggiornamento sabato 15 gennaio 2022 09:57:32

È morto a Barcellona, a causa del Covid, Ricardo Bofill. Aveva 82 anni, compiuti lo scorso dicembre, ed era considerato uno dei massimi rappresentanti del postmoderno. Le sue architetture si distinguono per l'uso di elementi classici come l'arco e la colonna, ben visibili nell'ultima sua opera italiana, il Crescent di Salerno, da lui progettato nel 2007 insieme a piazza della Libertà.

Opere e progetti che non ha visto dopo l'inaugurazione perché già a settembre problemi di salute gli impedirono di raggiungere la nostra città per affiancare il presidente De Luca ed il sindaco Napoli nella cerimonia del taglio del nastro.

Nato a Barcellona da padre architetto spagnolo e madre ebrea di origine veneziana, Bofill è considerato tra i principali rappresentanti del movimento postmoderno e il più cosmopolita tra gli architetti spagnoli. Vero outsider del pensiero radicale fin dalle sue prime apparizioni alla Scuola di Architettura di Barcellona dove fu espulso per motivi politici. Nel 1959 infatti si laureò in Svizzera, dove si era trasferito, all'Università di Ginevra.

In Spagna ha progettato alcune architetture di grande rilievo come il Parco Manzanares di Madrid o il Teatro Nazionale della Catalogna. In Italia ha progettato la Torre Orsero e il Palacrociere di Savona, ha curato il progetto del Parco Leonardo a Roma e, appunto, piazza della Libertà e l'edificio Crescent di Salerno.

Proprio il presidente De Luca, oltre a ricordarne "le qualità professionali e l'umanità" ha ribadito che con la progettazione della piazza e del Crescent "ci ha lasciato uno dei segni più significativi dell'architettura contemporanea e della trasformazione urbanistica della città". Gli ha fatto eco il sindaco Napoli: "Fin dal primo momento Ricardo Bofill ha dimostrato un grande amore per Salerno, la sua storia, la sua bellezza. Gli saremo eternamente grati per la sua genialità, la sua passione, la condivisione della fatica per la realizzazione di un'opera epocale".

Galleria Fotografica

rank:

Cultura e Spettacolo

Cultura e Spettacolo

Giffoni, finanziati progetti per efficientamento energetico di due sale cinematografiche

Efficientamento energetico della Sala Truffaut nella Cittadella del Cinema e del Multicinema della Multimedia Valley: sono stati finanziati i due progetti presentati dall'Ente Autonomo Giffoni Experience nell'ambito dei bandi pubblicati dal Ministero della Cultura, guidato da Dario Franceschini, a valere...

Cultura e Spettacolo

Presentato il nuovo libro di Gaetano Mansi

54x70 è il titolo del nuovo libro del fotografo Gaetano Mansi. Si tratta di un racconto per immagini di Salerno dal 1974 agli inizi degli anni '80, un periodo che ancora risentiva delle forti influenze sessantottine e che ha segnato un forte cambiamento della città, a tutti i livelli, fino a quando la...

Cultura e Spettacolo

Un gol per l'Ucraina: sabato gara di beneficenza

In campo per ricostruire un ospedale distrutto: è l'obiettivo di "Un gol per l'Ucraina", la partita di beneficenza tra la Nazionale Artisti Tv e Play2Give in programma sabato Lo stadio Arechi di Salerno apre di nuovo le porte della solidarietà: è in programma sabato l'evento ‘Un gol per l'Ucraina' dell'Associazione...

Cultura e Spettacolo

Turismo, in Campania tornano i treni storici

In Campania, natura, arte e cultura viaggiano anche a bordo dei treni storici della Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane. Dopo una lunga pausa causata dall'emergenza sanitaria, è stato presentato, a Palazzo Santa Lucia a Napoli, il programma turistico dei convogli storici per il 2022: saranno 51...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana