Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 ore fa S. Chiara da Montefalco

Date rapide

Oggi: 17 agosto

Ieri: 16 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: Cultura e SpettacoloLa prima volta di Riccardo Muti a Ravello è da standing ovation

Cultura e Spettacolo

Applausi anche per la soprano Rosa Feola

La prima volta di Riccardo Muti a Ravello è da standing ovation

Il maestro ha diretto l'Orchestra Luigi Cherubini

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 2 settembre 2020 10:14:48

Ultimo aggiornamento mercoledì 2 settembre 2020 11:35:55

Ad aprire la serata l'ouverture da "Il Matrimonio segreto" di Domenico Cimarosa. Sul parquet dell'Auditorium Oscar Niemeyer, l'Orchestra Luigi Cherubini e la voce di Rosa Feola accompagnano l'esibizione del maestro Riccardo Muti, che al pubblico del Ravello Festival regala 70 minuti di grande musica, con una direzione d'orchestra d'altissimo livello.

Le scelte musicali di Muti per Ravello

Sul palco della Città della Musica sale in cattedra Rosa Feola, cantando uno dei brani più dolci del Don Giovanni, l'Aria donna Anna, pieno di amore e sofferenza con una serie di fiati struggenti. Il programma scelto da Muti per Ravello è molto articolato e ripercorre quello proposto al Festival di Spoleto. Dunque, un omaggio alla scuola operistica napoletana, da Cimarosa a Bellini, a Mercadante che seppero influenzare perfino Mozart e Verdi. Tant'è che sul recitativo e la romanza da i Capuleti e i Montecchi e l'Ave Maria dell'Otello verdiano soprano ed orchestra viaggiano in un'armonia perfetta, sostenuta dall'acustica dell'Auditorium.

Gran finale da standing ovation

Dopo l'incompiuta di Schubert, gran finale con una delle pagine più care al Maestro Muti: la Sinfonia Spagnola da "I due Figaro" di Saverio Mercadante. La brillantezza e la precisione con cui viene eseguito lo spartito regalano al pubblico un'esperienza unica, che chiude il concerto sottolineando l'intesa speciale tra Muti e la ‘sua' Orchestra giovanile. Anche da Piazza Duomo, il pubblico ha salutato il maestro con una standing ovation.

Galleria Fotografica

rank:

Cultura e Spettacolo

Cultura e Spettacolo

Invisibili, il saluto di Papa Francesco ai giffoners

Covid, nuove povertà, guerre, immigrazione, i nuovi "invisibili" sono sempre di più, un vero e proprio esercito di cui la chiesa, il mondo del volontariato, le istituzioni sembrano far fatica a prendersi cura. A loro è dedicata, non solo idealmente, l'edizione numero 52 del Giffoni Film Festival che...

Cultura e Spettacolo

Un libro sotto le stelle, buona la prima

«Il Giro racconta. La meravigliosa storia della Corsa Rosa e dei sui 115 arrivi in Campania», di Gian Paolo Porreca, da anni cantore del ciclismo, è stato il protagonista della prima serata di Un Libro Sotto le Stelle, giunto quest'anno alla sua diciottesima edizione. A bordo traghetto Aquarius della...

Cultura e Spettacolo

Giffoni, finanziati progetti per efficientamento energetico di due sale cinematografiche

Efficientamento energetico della Sala Truffaut nella Cittadella del Cinema e del Multicinema della Multimedia Valley: sono stati finanziati i due progetti presentati dall'Ente Autonomo Giffoni Experience nell'ambito dei bandi pubblicati dal Ministero della Cultura, guidato da Dario Franceschini, a valere...

Cultura e Spettacolo

Presentato il nuovo libro di Gaetano Mansi

54x70 è il titolo del nuovo libro del fotografo Gaetano Mansi. Si tratta di un racconto per immagini di Salerno dal 1974 agli inizi degli anni '80, un periodo che ancora risentiva delle forti influenze sessantottine e che ha segnato un forte cambiamento della città, a tutti i livelli, fino a quando la...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana