Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Agostino v. di Canterbury

Date rapide

Oggi: 27 maggio

Ieri: 26 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CuriositàMaiori, la meraviglia della schiusa delle uova di tartarughe

Curiosità

Ottantadue gli esemplari censiti, ma non si esclude "l'arrivo" di altre testuggini.

Maiori, la meraviglia della schiusa delle uova di tartarughe

La prima volta che avviene in Costiera amalfitana

Scritto da (Francesca Salemme), giovedì 16 settembre 2021 13:59:40

Ultimo aggiornamento giovedì 16 settembre 2021 13:59:40

Notte speciale, quella appena trascorsa, in Costiera Amalfitana. Sulla spiaggia Ovest di Maiori, poco distante dal Porto turistico, si sono schiuse le uova di un nido di tartarughe Caretta caretta. Intorno alle 22.00 le prime tartarughine sono sbucate dalla sabbia dirigendosi verso il mare. Apparse estremamente vitali ed energiche, le 82 tartarughine hanno tenuto testa alla risacca, superandola e prendendo il largo. In pochi hanno assistito all'evento (Bisogna garantire silenzio intorno, nessun movimento, luci abbaglianti o brusco rumore dell'uomo a disturbare) mai avvenuto prima in Costiera amalfitana: il guardiano della spiaggia, i Carabinieri, gli uomini della Capitaneria di Porto e i volontari dell'ENPA Costa d'Amalfi. In un secondo momento sono arrivati gli esperti del Centro di Primo Soccorso per Tartarughe Marine dell'area marina protetta di Punta Campanella che nel frattempo hanno indicato ai volontari ENPA di raccogliere gli altri piccoli esemplari in un grosso contenitore contenente sabbia umida. Intanto a Maiori il tratto di spiaggia da cui sono spuntate le tartarughine resta delimitato e anche stanotte sarà presidiato di militari della Guardia Costiera. Non si esclude "l'arrivo" di altre testuggini.

Galleria Fotografica

rank:

Curiosità

Curiosità

E’ online il primo test italiano sulla ‘motherhood penalty’ per giornaliste

Ha come obiettivo la promozione della cultura dell'inclusione lavorativa per le madri lavoratrici e l'inserimento di un articolo di tutela delle giornaliste madri nel Testo Unico dei doveri che regola l'attività professionale, il test sulla "motherhood penalty" voluto dalla Commissione Pari Opportunità...

Curiosità

Bagni pubblici: proposte per una migliore fruibilità

Legati al sistema igienico e alla modernizzazione della vita come infrastruttura, i bagni pubblici hanno assunto fin dalla loro comparsa - già nel 2000 AC le città della valle dell'Indo, potevano vantare la presenza di latrine collegate a rudimentali condotti fognari e ancor prima la civiltà Egizia ha...

Curiosità

Tutela dell’ambiente, arriva Verde Giffoni

Il 2022 si apre con un nuovo grande evento, Verde Giffoni, pronto a dar voce a circa 400 ragazze e ragazzi, dai 14 ai 25 anni provenienti da tutt'Italia, chiamati a confrontarsi con artisti impegnati per la tutela dell'ambiente ma anche uomini e donne che si occupano di psicologia, filosofia, ricerca...

Curiosità

Da Salerno a Capri via mare, dal 31 marzo si può

Con l'arrivo della primavera, Alicost riattiverà la linea che da Salerno, Maiori, Amalfi e Positano porta fino all'isola azzurra. Si parte dal 31 marzo alle 8:40 dal Molo Manfredi del porto di Salerno, mentre a Maiori il mezzo di Alicost leverà l'ancora alle 8:55. E ancora: partenza da Amalfi alle 9:30...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana