Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 23 ore fa S. Domenico di Guzman

Date rapide

Oggi: 8 agosto

Ieri: 7 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: PoliticaDe Luca: "Avremmo dovuto avere il coraggio di produrre in Italia i vaccini"

Politica

Nella diretta del venerdì, una riflessione sul primo anno di pandemia

De Luca: "Avremmo dovuto avere il coraggio di produrre in Italia i vaccini"

E sulla campagna vaccinale: in Campania arrivano migliaia di dosi in meno

Scritto da (Francesca Salemme), venerdì 19 marzo 2021 17:46:10

Ultimo aggiornamento venerdì 19 marzo 2021 17:46:10

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca come ogni venerdì ha fatto il punto della situazione pandemica e vaccinale: "Quella di ieri - ha esordito - è stata una giornata triste: abbiamo ricordato le oltre 100mila vittime dell'epidemia da Coronavirus, abbiamo respirato smarrimento e tragedia. Abbiamo rivisto la condizione di solitudine di chi è stato in isolamento. Ma tante cose potevano essere evitate con il coraggio delle decisioni".

E la cosa principale da decidere era quella relativa "alla produzione in Italia dei vaccini". "E' stato - secondo De Luca - il principale errore del Paese: avremmo impiegato sei mesi, ma attrezzato l'Italia per produrre vaccini". E invece... "Ho mandato ieri una lettera al nuovo commissario Figliuolo per denunciare che la Campania è vittima del mercato nero dei vaccini. Abbiamo ricevuto 106mila vaccini in meno, rispetto a quelli che, in base alla popolazione, avremmo dovuto ricevere. Quindi, ho chiesto al commissario e al ministro Speranza di ripristinare ad aprile una distribuzione equa dei vaccini. La popolazione campana rappresenta il 9,6% della popolazione italiana, allora dobbiamo avere il 9,6% dei vaccini... Invece Campania arrivano migliaia di dosi in meno. Stiamo lavorando per procurarcele da soli".

E sulla decisione dell'Ema su AstraZeneca: "Riprendiamo anche in Campania la campagna di vaccinazione con Astrazeneca. Qui già 140mila persone hanno ricevuto una dose AstraZeneca, 120mila tra il personale della scuola e 20mila tra le forze dell'ordine. Non abbiamo avuto effetti di particolare rilievo. Dunque, dobbiamo procedere. So che ci sono ancora preoccupazioni, ma dobbiamo procedere usando la ragione". "Abbiamo verificato la possibilità di vaccinare i ragazzi sopra i 16 ann - ha aggiunto - questo avrebbe consentito di aprire le scuole. Ma va bene solo il vaccino Pfizer, le dosi sono limitate e servono per pazienti fragili e personale sanitario... comunque faremo di tutto per riaprire le scuole appena possibile, ma in condizioni di sicurezza".

Infine sulla situazione in Campania: "Qualche area di irresponsabilità permane. Dobbiamo stare attenti perché siamo la regione più a rischio perché abbiamo la maggiore densità abitativa di Europa: e questo facilita la trasmissione del contagio".

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Politica

La democrazia al bivio: il presidente De Luca presenta il suo libro a Salerno

La democrazia imbrigliata nelle maglie della burocrazia, la giustizia da riformare, l'autonomia differenziata, il divario tra Nord e Sud, il ruolo dei partiti ed in particolare del Pd: è un fiume in piena Vincenzo De Luca che, in occasione della presentazione salernitana, a Palazzo di Città, del suo...

Politica

Amministrative 2022, ecco i sindaci eletti nel salernitano

Al di là dei tre comuni con un numero superiore ai 15mila abitanti, si è votato in altre 31 città della provincia di Salerno. Vediamo nel dettaglio com'è andata. Ad Acerno viene eletto Massimiliano Cuozzo con il 54,95%, rispetto al 45,05% di Vito Sansone. Ad Albanella vince Renato Josca e, con il 29,02%...

Politica

Nocera Inferiore, trionfa Paolo De Maio

Lo scrutinio è stato lento, ma fin dall'inizio l'andamento è stato chiaro: Paolo De Maio vince al primo turno ed è il nuovo sindaco di Nocera Inferiore. Il delfino di Manlio Torquato ha nettamente superato gli altri cinque candidati conquistando il 53,37% delle preferenze. Antonio Romano si è fermato...

Politica

Elezioni 2022, Mercato San Severino: Somma vince al primo turno

Un onomastico da ricordare quello di ieri per Antonio Somma, riconfermato, al primo turno, sindaco di Mercato San Severino. Il suo è un successo largo che, con il 62,31% delle preferenze, gli ha permesso di sbaragliare la concorrenza degli altri candidati. Luigi Lupone si ferma al 16,60%, Carmine Ansalone...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana