Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 ore fa S. Chiara da Montefalco

Date rapide

Oggi: 17 agosto

Ieri: 16 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: PoliticaSindacati chiedono gli Stati generali al presidente della Regione Campania

Politica

Cgil, Cisl e Uil fissano le priorità

Sindacati chiedono gli Stati generali al presidente della Regione Campania

Tanti i temi del confronto proposti

Scritto da Andrea Siano (Andrea Siano), sabato 3 ottobre 2020 11:32:53

Ultimo aggiornamento sabato 3 ottobre 2020 11:45:11

L'emergenza Covid ha cambiato, in parte, anche la scala delle priorità su cui i sindacati chiamano la Regione Campania a dare risposte certe. E se le parti sociali hanno apprezzato la formazione di una giunta in tempi brevi, il che consente al Presidente De Luca di essere già operativo, perplessità restano sulla scelta di non assegnare le deleghe ai trasporti e alla sanità.

È anche per questo che la CgilCampania sé fatta avanti, la convocazione degli Stati Generali per confrontarsi sulle proposte che possano trainare fuori dalla crisi sanitaria, economica ed occupazionale.

Le dichiarazioni di Nicola Ricci (Cgil Campania)

«La Campania - ricorda il segretario generale della Cgil Campania Nicola Ricci - paga lo scotto di essere passata agli ultimi posti negli indici di competitività infrastrutturale, fermandosi al 73 per cento, rispetto a Regioni del Nord come la Lombardia e l'Emilia-Romagna (i cui indici di competitività sono rispettivamente al 124 e 122 per cento) ponendola al 134° posto tra le Regioni in Europa. Dall'inizio del 2020 sono state autorizzate 15 milioni di ore di cassa integrazione ordinaria e 1,5 milioni di ore di cassa integrazione straordinaria, mentre sono 65mila le richieste di cassa integrazione in deroga e 30mila quelle presentate dagli artigiani».

Il divario con le altre Regioni

La Cgil denuncia anche il divario digitale che pone la Campania al 16esimo posto su 21 Regioni, mettendosi alle spalle solo Puglia, Sicilia e Calabria. Divari che si registrano anche in sanità, con la spesa pro-capite ferma a 28 euro contro gli 89 dell'Emilia-Romagna e gli 81 della Toscana.

Perché gli Stati Generali

«Gli Stati Generali - sostiene Ricci - possono diventare un luogo decisionale su quale sarà la legge di bilancio regionale, la programmazione dei fondi 2021/2027 e su quale sarà il ruolo che la Campania potrà nel quadro finanziario pluriennale per le Politiche di Coesione che, secondo le stime della Commissione europea, subirebbe una riduzione del 6 per cento. Per noi serve portare la crescita occupazionale al 10 per cento entro la fine del 2020; poi un piano straordinario sul versante industriale, un piano regionale sui trasporti, una sanità più diffusa e più vicina ai territori, grandi investimenti sul digitale, ricerca, formazione e istruzione».

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Politica

La democrazia al bivio: il presidente De Luca presenta il suo libro a Salerno

La democrazia imbrigliata nelle maglie della burocrazia, la giustizia da riformare, l'autonomia differenziata, il divario tra Nord e Sud, il ruolo dei partiti ed in particolare del Pd: è un fiume in piena Vincenzo De Luca che, in occasione della presentazione salernitana, a Palazzo di Città, del suo...

Politica

Amministrative 2022, ecco i sindaci eletti nel salernitano

Al di là dei tre comuni con un numero superiore ai 15mila abitanti, si è votato in altre 31 città della provincia di Salerno. Vediamo nel dettaglio com'è andata. Ad Acerno viene eletto Massimiliano Cuozzo con il 54,95%, rispetto al 45,05% di Vito Sansone. Ad Albanella vince Renato Josca e, con il 29,02%...

Politica

Nocera Inferiore, trionfa Paolo De Maio

Lo scrutinio è stato lento, ma fin dall'inizio l'andamento è stato chiaro: Paolo De Maio vince al primo turno ed è il nuovo sindaco di Nocera Inferiore. Il delfino di Manlio Torquato ha nettamente superato gli altri cinque candidati conquistando il 53,37% delle preferenze. Antonio Romano si è fermato...

Politica

Elezioni 2022, Mercato San Severino: Somma vince al primo turno

Un onomastico da ricordare quello di ieri per Antonio Somma, riconfermato, al primo turno, sindaco di Mercato San Severino. Il suo è un successo largo che, con il 62,31% delle preferenze, gli ha permesso di sbaragliare la concorrenza degli altri candidati. Luigi Lupone si ferma al 16,60%, Carmine Ansalone...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana