Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Agostino v. di Canterbury

Date rapide

Oggi: 27 maggio

Ieri: 26 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: SportDifesa da rivedere, 7 reti subite in 2 gare sono troppe

Sport

Quello che lo scorso anno era risultato il punto di forza dei granata è al momento un nervo scoperto

Difesa da rivedere, 7 reti subite in 2 gare sono troppe

Castori dovrà lavorare nel corso della sosta sulla tenuta difensiva della sua squadra

Scritto da (Michele Masturzo), lunedì 30 agosto 2021 12:24:57

Ultimo aggiornamento lunedì 30 agosto 2021 12:24:57

7 gol in 2 partite e la Salernitana si scopre improvvisamente fragile. Quello che era il punto di forza della squadra di mister Castori, sempre attenta e per settimane parsa addirittura imperforabile nell'anno della promozione, in Serie A si sta rivelando un tasto dolente. Belec, non parso esente da colpe in particolare sul primo gol di Pellegrini che ha spezzato l'equilibrio, non è a mantenere inviolata la sua porta né a Bologna, né contro la Roma. E se contro i felsinei, con l'attenuante dell'inferiorità numerica per l'espulsione di Strandberg, erano risultate determinanti le situazioni su palla inattiva e un errore tecnico di Jaroszynski nell'uno contro uno difensivo su Arnautovic, contro i capitolini la Salernitana ha preso gol a difesa schierata.

Lo 0-1 è arrivato da un cross dalla sinistra di Vina: Aya si è fatto attirare dal pallone ed ha lasciato la posizione, Di Tacchio non ha seguito il taglio di Pellegrini, Gyomber ha scalato con un attimo di ritardo e per il numero 7 dei capitolini è stato fin troppo facile battere Belec, che s'è fatto passare la sfera sotto il braccio sinistro. Molto bella l'azione del secondo gol dei giallorossi, tutta di prima, avviata da Carles Perez che ha cercato la sponda di Abraham, il centravanti d'esterno ha toccato per Mkhitaryan che con un tunnel ai danni di Aya ha premiato il puntuale inserimento del solito Veretout, il quale s'è lasciato alle spalle il timido Kechrida ed ha freddato nuovamente Belec. Nell'unica circostanza in tutta la partita in cui Gyomber ha concesso più di un metro di libertà ad Abraham, l'erede di Dzeko ha dimostrato di sentire la porta e di avere anche un bel tiro da fuori. Anche in questo caso, però, il compito del 9 giallorosso è parso troppo semplice, come pure quello di Pellegrini in occasione della quarta rete del team di Mourinho.

Conoscendo Castori più delle due sconfitte, più del digiuno in termini di gol segnati all'Arechi, più del ritardo di Simy, quello che lo avrà fatto arrabbiare di più in questo avvio di stagione è il dato delle reti incassate, giunte tutte tra l'altro nei secondi tempi. E la sosta servirà per oliare i meccanismi difensivi e per favorire l'inserimento dei nuovi. L'ingaggio di un giocatore con le caratteristiche di Gagliolo, tra l'altro, consentirà al trainer granata di utilizzare Jaroszynski nel ruolo in cui rende al meglio, ovvero come quinto di sinistra.

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Raduno, Mancini valuta Ruggeri e Zortea

Non solo la gioia incontenibile per l'impresa centrata contribuendo alla salvezza della Salernitana, ma anche l'emozione di poter indossare la maglia della nazionale italiana. Per i calciatori granata Nadir Zortea e Matteo Ruggeri la stagione 2021/22 si è conclusa come meglio non poteva. Subito dopo...

Sport

Salernitana, piano di cinque anni in serie A

Cinque anni per passare dalla salvezza ad un posto di centro classifica e magari all'Europa. Il progetto sportivo della Salernitana è importante e punta in alto. Non mancano le ambizioni al presidente Danilo Iervolino che vuole essere protagonista nel calcio italiano e non una semplice meteora. Pronto...

Sport

Nicola alla Salernitana per un altro anno

Davide Nicola guiderà ancora la Salernitana. Trovato l'accordo, con contratto annuale, tra l'allenatore e Danilo Iervolino, con l'approvazione di Walter Sabatini. Si prosegue lungo la strada intrapresa il 15 febbraio, il giorno dopo San Valentino. Sembra una storia d'amore quella tra Nicola e Salerno....

Sport

Riscatti, la salvezza regala alla Salernitana una buona base da cui ripartire

La permanenza in Serie A, fondamentale per costruire qualcosa di ambizioso in futuro, ha un costo notevole per le casse della Salernitana. La salvezza fa infatti scattare in automatico i riscatti di Bohinen, Mikael, Mazzocchi, Jaroszynski e Sepe, oltre ai rinnovi di Ribery e Obi. Per il centrocampista...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana