Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa S. Filippo Neri sacerdote

Date rapide

Oggi: 26 maggio

Ieri: 25 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: SportIl Napoli sbatte contro i legni a Roma, primo stop per i partenopei

Sport

La Fiorentina ritrova Vlahovic contro il Cagliari, Simeone segna 4 reti alla Lazio. Solo pari per l'Atalanta con l'Udinese

Il Napoli sbatte contro i legni a Roma, primo stop per i partenopei

Il rigore concesso alla Juve fa infuriare l'Inter, espulso Simone Inzaghi

Scritto da (Michele Masturzo), lunedì 25 ottobre 2021 10:35:23

Ultimo aggiornamento lunedì 25 ottobre 2021 10:48:11

Inter-Juventus finisce in parità e non senza polemiche. Nel primo tempo del derby d'Italia, con gli ospiti in dieci per l'infortunio occorso a Bernardesci, mentre Allegri dà le ultime istruzioni a Bentancur, Dzeko regala il vantaggio ai nerazzurri, ribadendo in rete un tiro di Calhanoglu respinto dal palo. Il tap-in del bosniaco porta avanti i padroni di casa, partiti decisamente meglio. Nella ripresa, gli ingressi di Chiesa e Dybala regalano maggior brio agli ospiti, che reagiscono. Gli sforzi profusi dalla Juve vengono ripagati in extremis. Contatto in area tra Dumfries ed Alex Sandro, Mariani lascia giocare ma Guida al Var lo sollecita: rigore per il team di Allegri e Dybala non sbaglia, spiazzando Handanovic. Inzaghi si fa espellere per protese. Finisce 1-1, Inter a -7 dalla vetta, Juve a -10.

In testa, ora a braccetto col Milan, c'è ancora il Napoli, che non va oltre lo 0-0 a Roma. In casa dei capitolini i partenopei per la prima volta non riescono a centrare il successo. Osimhen colpisce due legni e poi si vede annullare un gol per fuorigioco. La Roma si rende pericolosa con i soliti inserimenti senza palla di Pellegrini e con la mobilità di Abraham. Una partita molto tattica e spezzettata dai falli, termina senza reti ma con i due allenatori espulsi in un finale nervoso. Da segnalare i cori razzisti dei tifosi giallorossi e le offese all'ex Spalletti.

Nelle partite del primo pomeriggio vincono Fiorentina e Verona. La viola stritola il Cagliari dominando la gara dall'inizio alla fine. Al 19' sugli sviluppi di un corner, Keita salta e colpisce con la mano: Banti richiama Rapuano al Var e dopo la review viene concesso il rigore ai toscani. Sul dischetto va capitan Biraghi, che spiazza Cragno. Sale in cattedra Saponara che prima colpisce l'incrocio dei pali con un tiro a giro e poi consegna a Gonzalez il pallone del 2-0. Nel secondo tempo Vlahovic calcia una punizione da venti metri che piazza con forza e precisione dove Cragno non può arrivare e dal Franchi arrivano segnali di disgelo nei confronti del serbo, che ha rifiutato il rinnovo del contratto. Altro attaccante protagonista al Bentegodi è Simeone: il cholito firma le quattro reti con cui il Verona infligge una pesante punizione alla Lazio. Sul 2-0 per gli scaligeri, Immobile accorcia le distanze, ma proprio quando sembra concretizzarsi la rimonta dei capitolini, i padroni di casa sono bravi a chiudere i conti, ridimensionando le ambizioni del team di Sarri.

L'anticipo delle 12 finisce invece in parità. L'Atalanta non è in grande giornata e nel primo tempo non calcia praticamente mai in porta. Nella ripresa il team di Gasperini alza il ritmo e spaventa l'Udinese. La partita si sblocca al 20esimo quando Malinovskyi indovina un sinistro da venti metri, che sorprende Silvestri. L'Atalanta ha il demerito di non chiudere i conti al cospetto di un avversario imbottito di seconde linee e i ragazzi di Gotti ci credono fino alla fine. In pieno recupero, i friulani trovano l'1-1 all'ultimo assalto: su calcio d'angolo battuto da Samardzic, Beto approfitta dell'uscita difettosa di Musso per regalare una grande gioia ai tifosi bianconeri. Nel recupero arriva anche l'espulsione di Gasperini.

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Salernitana, piano di cinque anni in serie A

Cinque anni per passare dalla salvezza ad un posto di centro classifica e magari all'Europa. Il progetto sportivo della Salernitana è importante e punta in alto. Non mancano le ambizioni al presidente Danilo Iervolino che vuole essere protagonista nel calcio italiano e non una semplice meteora. Pronto...

Sport

Nicola alla Salernitana per un altro anno

Davide Nicola guiderà ancora la Salernitana. Trovato l'accordo, con contratto annuale, tra l'allenatore e Danilo Iervolino, con l'approvazione di Walter Sabatini. Si prosegue lungo la strada intrapresa il 15 febbraio, il giorno dopo San Valentino. Sembra una storia d'amore quella tra Nicola e Salerno....

Sport

Riscatti, la salvezza regala alla Salernitana una buona base da cui ripartire

La permanenza in Serie A, fondamentale per costruire qualcosa di ambizioso in futuro, ha un costo notevole per le casse della Salernitana. La salvezza fa infatti scattare in automatico i riscatti di Bohinen, Mikael, Mazzocchi, Jaroszynski e Sepe, oltre ai rinnovi di Ribery e Obi. Per il centrocampista...

Sport

Prestiti e scadenze, il futuro di Verdi e Djuric è tutto da scrivere

La rosa della Salernitana, tra agosto e gennaio scorsi è stata allestita anche con diversi elementi giunti in prestito secco. Nel caso di Bonazzoli, nel passaggio a titolo temporaneo alla Salernitana erano stati già fissati riscatto in favore del club granata e controriscatto da parte della Sampdoria...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana