Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: SportLo Scafati Basket regola facilmente una rimaneggiata Cento

Sport

Coach Finelli fiducioso: «Abbiamo potuto ruotare gli uomini visto che dobbiamo disputare sei partite in diciotto giorni»

Lo Scafati Basket regola facilmente una rimaneggiata Cento

I gialloblu si impongono per 83-69 al PalaMangano e centrano la terza vittoria consecutiva

Scritto da (Michele Masturzo), martedì 9 marzo 2021 09:29:39

Ultimo aggiornamento martedì 9 marzo 2021 09:29:39

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Contro una Cento rimaneggiata per le importanti assenze dei suoi uomini migliori, ovvero Cotton e Sherrod (entrambi infortunati), nel match valido per il ventiduesimo turno del campionato di serie A2 maschile (girone rosso) lo Scafati Basket non ha incontrato grosse difficoltà a far propria la posta in palio, sfruttando appieno il secondo turno interno consecutivo. I gialloblu si sono imposti per 83-69 al PalaMangano, al cospetto di una formazione che ha mostrato un evidente gap per l'assenza dei due statunitensi, uomini chiave del roster emiliano. Ancora senza l'infortunato Marino (a referto solo per onore di firma) e privo pure del giovane Festinese (anch'egli infortunato), i padroni di casa hanno menato le danze sin dalla palla a due, gestendo ritmi e possessi in maniera ordinata e lucida fino alla sirena conclusiva, provando svariati schemi e situazioni di gioco, fondamentali in vista delle prossime e più delicate sfide in programma. Il quintetto di coach Finelli ha così inanellato la terza vittoria consecutiva. Da segnalare i 17 punti a testa di Jackson e Benvenuti, i 14 punti di Rossato e gli 11 di Cucci. "Solo" 9 punti per Thomas.

Avvio lampo della Givova Scafati, che di gran carriera si porta subito avanti 7-2 al 2', con Palumbo subito in palla. Il time-out richiesto da coach Mecacci e la disposizione dei suoi uomini a zona non cambia l'andazzo della sfida, che resta saldamente nelle mani dei padroni di casa, con Benvenuti particolarmente ispirato (16-7 al 5'). I soli Moreno e Petrovic non bastano ai viaggianti per restare in partita (23-12 al 10'). Il buon impatto di Rossato con la contesa, permette alla Givova di allungare 28-13 al 12'. Le scorribande dell'ex Ranuzzi non mutano la scena, che vede ancora protagonista la truppa di casa, solida in difesa e ordinata in attacco, con Cucci in gran spolvero (35-16 al 15'). I viaggianti, trainati da Petrovic, hanno però un sussulto d'orgoglio (35-23 al 17', con parziale di 0-7), che costringe coach Finelli al time-out. I suoi uomini rispondono con orgoglio e, punendo la difesa a zona ospite soprattutto con i tiri dalla lunga distanza e con il gioco spalle a canestro sotto le plance, raggiungono l'intervallo lungo con un sereno +18 (49-31). Jackson e Sergio battezzano la ripresa delle ostilità con tre triple che valgono il 58-35 al 24', che di fatto spacca in due la sfida. La Tramec non ci sta a subire un passivo così pesante ed allora stringe i denti ed inizia a difendere con maggiore aggressività, mentre in attacco va alla continua ricerca del miglior tiro aperto possibile (62-46 al 28'). Il finale di terzo quarto, però, si tinge nuovamente di gialloblù (71-48). I centri di Cucci e Rossato consentono agli uomini del presidente Rossano di ampliare ulteriormente la forbice del divario (75-50 al 32'). I tentativi di Moreno di tenere viva la contesa si infrangono contro lo strapotere locale, suggellato dal punteggio sul tabellone elettronico che al 35' segna 81-54. Fallucca, Jurkatamm e Petrovic provano a rendere meno pesante il passivo (81-62 al 38'), ma non riescono ad andare oltre il punteggio di 83-69 con cui si chiude la partita.

«Sicuramente abbiamo avuto un vantaggio tecnico a giocare contro Cento sprovvista degli americani - ha ammesso a fine gara coach Alessandro Finelli -. Ma devo ammettere che i miei ragazzi hanno giocato sin dall'inizio con la giusta concentrazione. Abbiamo avuto un ottimo impatto sia tecnico che fisico e abbiamo orientato la sfida nella nostra direzione sin dalla palla a due, poi l'abbiamo gestita bene, consapevoli del fatto di dover disputare sei partite in diciotto giorni. Sono contento della concretezza dei nostri lunghi Cucci e Benvenuti, autori di una gara solida, complice l'assenza di Sherrod. Voglio però spendere una parola per i tre uomini che costituiscono la spina dorsale dello spogliatoio e che stanno facendo tantissimo sin dall'inizio della stagione. Il primo è Marino, lontano da cinque settimane dai campi, che sta lavorando durissimo, con professionalità e dedizione, per bruciare i tempi di recupero, a dimostrazione del suo attaccamento alla maglia. Il secondo è Musso, abituato a giocare in squadre nelle quali è sempre stato un più prolifico realizzatore; qui da noi, invece, si è calato perfettamente nella realtà, sta dando un contributo importante sia difensivo sul miglior avversario, sia nel coinvolgimento dei compagni con numerosi assist, sia, infine, realizzando canestri in momenti decisivi: non è appariscente in fase realizzativa, ma lo è in tante altre situazioni altrettanto decisive. L'ultimo è Sergio, leader silenzioso dello spogliatoio, che guida con l'esempio di dedizione al lavoro, solidità mentale ed equilibrio emotivo, si prende cura delle bocche da fuoco avversarie mettendogli la museruola ed in attacco è un vero collante nel tessuto del nostro gioco. Ci tenevo a ricordare questi tre atleti che non fanno cose appariscenti, ma hanno un impatto notevole nella nostra chimica di squadra».

 

SCAFATI vs CENTO 83-69

Scafati: Musso 4, Grimaldi, Dincic, Palumbo 3, Jackson 17, Marino n. e., Thomas 9, Rossato 14, Sergio 8, Benvenuti 17, Cucci 11. Allenatore: Finelli Alessandro. Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.

Cento: Jurkatamm 5, Fallucca 8, Rayner n. e., Roncarati n. e., Ranuzzi 12, Berti 8, Leonzio 2, Petrovic 20, Gasparin 4, Moreno 10. Allenatore: Mecacci Matteo. Assistente Allenatore: Cotti Andrea.

Arbitri: Cappello Calogero di Porto Empedocle (Ag), Raimondo William di Scicli (Rg), Tarascio Sebastiano di Priolo Gargallo (Sr).

Note: Parziali: 23 -12; 26-19; 22-17; 12-21. Falli: Scafati 17; Cento 11. Usciti per cinque falli: nessuno. Tiri dal campo: Scafati 32/62 (51,6%); Cento 29/70 (41,4%). Tiri da due: Scafati 19/36 (52,8%); Cento 21/39 (53,8%). Tiri da tre: Scafati 13/26 (50%); Cento 8/31 (25,8%). Tiri liberi: Scafati 6/9 (66,7%); Cento 3/6 (50%). Rimbalzi: Scafati 42 (11 off; 31 dif.); Cento 31 (10 off.; 21 dif.). Assist: Scafati 28; Cento 20. Palle perse: Scafati 15; Cento 9. Palle recuperate: Scafati 5; Cento 10. Stoppate: Scafati 3; Cento 0.

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Salernitana sconfitta a San Siro

A San Siro le luci sulla Salernitana si spengono con l'ennesima battuta d'arresto: la dodicesima su sedici gare disputate. Il Milan vince 2-0 con le reti di Kessie e Saelemaekers e chiude la pratica già nel primo tempo. Nella formazione granata si rivede Ribery che stringe i denti, torna titolare e gioca...

Sport

L’Alma Salerno batte il Frosinone 4-3

Nel recupero della settima giornata di campionato, l'Alma Salerno batte Frosinone per 4-3, e si aggiudica un importante scontro diretto. Gara molto equilibrata. Il primo tempo finisce 3-3 con la squadra di Magalhaes sempre per prima in vantaggio e puntualmente raggiunta dagli avversari. A decidere il...

Sport

Salernitana, quello dei tifosi è "Ammore overo" ma non ricambiato

Il match con la Juventus ha richiamato 19500 persone allo stadio Arechi, record stagionale anche in virtù della presenze di un cospicuo numero di sostenitori bianconeri. E, dopo lo spettacolo scenografico inscenato contro la Vecchia Signora, i tifosi granata si preparano ad invadere San Siro. Sono rimaste...

Sport

Serie A: gol, emozioni, sorprese e polemiche nelle gare della 15esima giornata

Il Sassuolo che pareggia col Napoli grazie ad un calcio di punizione "invertito", la favola di Messias che permette al Milan di interrompere la serie negativa, l'Inter che va avanti come una schiacciasassi, il turno infrasettimanale regala gol, sorprese, polemiche ed emozioni. La capolista spreca una...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi