Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Filippo Neri sacerdote

Date rapide

Oggi: 26 maggio

Ieri: 25 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: SportSalernitana, Colantuono deve cambiare registro

Sport

Senza proprietà, senza dirigenti, la squadra sembra spaesata. Ma i granata non vengono abbandonati dalla loro gente

Salernitana, Colantuono deve cambiare registro

L'atteggiamento nella ripresa e le dichiarazioni a fine partita del tecnico romano non sono piaciute ai tifosi

Scritto da (Michele Masturzo), lunedì 22 novembre 2021 11:25:02

Ultimo aggiornamento lunedì 22 novembre 2021 11:25:02

Fragile, spaventata, abbandonata da tutti, fuorchè dai suoi tifosi, anche ieri presenti in 12 mila. La Salernitana perde lo scontro diretto con la Sampdoria e non c'è nessuno a tirare su il morale alla truppa, attesa venerdì da un match fondamentale in casa del Cagliari, al quale forse dovrà presentarsi senza il suo giocatore più rappresentativo, Ribery, uscito dal campo dolorante.

I co-patron si sono talmente eclissati, da dimenticarsi pure di esprimere la loro solidarietà ai tifosi salernitani accoltellati da delinquenti di fede laziale. A parte le foto datate sul web, Isgrò e Bertoli a Salerno non si sono mai visti, figurarsi ora che hanno concesso altri 20 giorni di proroga per la cessione della società senza fornire chiarimenti convincenti. Il generale Marchetti si è ben guardato dal presentarsi all'Arechi: dopo aver dato il benservito a Castori (che non era di certo l'unico colpevole del disastroso avvio di stagione), di lui si sono perse le tracce. Fabiani ha lasciato l'impianto prima del fischio d'inizio, forse stufo dei cori di cui ha finto di non essersi accorto in una recente uscita.

E Colantuono? Beh, lui ha seguito il finale del match steso in panchina, con le braccia conserte e le gambe accavallate, come se non fosse un suo problema che la Salernitana fosse sotto di due reti in uno scontro diretto per la salvezza, in una partita preparata per due settimane e gettata alle ortiche in tre minuti per strafalcioni commessi da calciatori inadeguati per la Serie A, senza uno straccio di reazione, senza l'ombra di un'impronta tattica data dal nuovo allenatore, senza un tiro decente da parte di un attaccante (tanto che l'occasione migliore capita a Ranieri, l'unico a metterci davvero l'anima). Caro Colantuono, non solo non ci convincono le risposte che ha fornito in conferenza stampa. Più che quello che dice, però, ci preoccupa quello che lei non dice, rispondendo a domande lecite con risposte pre-confezionate, anziché prendere posizione in maniera decisa, esponendosi magari. Da un tipo sanguigno come lei, almeno questo ce lo saremmo aspettato. E invece niente.

Se non se ne fosse accorto, le forniamo un memo: la Salernitana è ultima in classifica, sta retrocedendo in Serie B col peggior attacco e la peggior difesa della categoria, rischia di essere estromessa dal campionato se non verrà venduta nel prossimo mese e, se non arriverà una società solida in tempi strettissimi, difficilmente potrà effettuare i robusti interventi sul mercato di cui pure questa squadra ha assoluto bisogno.

P.s. da quando lei è tornato in panchina, la media punti dei granata è inferiore rispetto a quella fatta registrare dal suo predecessore. Ma lei, mi raccomando, eviti di mettere pressione alla squadra, torni sereno a stendersi in silenzio, con le braccia conserte e le gambe accavallate. Alla Salernitana ci penserà chi ci ha sempre pensato, i tifosi! Ieri, oggi, sempre...

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Raduno, Mancini valuta Ruggeri e Zortea

Non solo la gioia incontenibile per l'impresa centrata contribuendo alla salvezza della Salernitana, ma anche l'emozione di poter indossare la maglia della nazionale italiana. Per i calciatori granata Nadir Zortea e Matteo Ruggeri la stagione 2021/22 si è conclusa come meglio non poteva. Subito dopo...

Sport

Salernitana, piano di cinque anni in serie A

Cinque anni per passare dalla salvezza ad un posto di centro classifica e magari all'Europa. Il progetto sportivo della Salernitana è importante e punta in alto. Non mancano le ambizioni al presidente Danilo Iervolino che vuole essere protagonista nel calcio italiano e non una semplice meteora. Pronto...

Sport

Nicola alla Salernitana per un altro anno

Davide Nicola guiderà ancora la Salernitana. Trovato l'accordo, con contratto annuale, tra l'allenatore e Danilo Iervolino, con l'approvazione di Walter Sabatini. Si prosegue lungo la strada intrapresa il 15 febbraio, il giorno dopo San Valentino. Sembra una storia d'amore quella tra Nicola e Salerno....

Sport

Riscatti, la salvezza regala alla Salernitana una buona base da cui ripartire

La permanenza in Serie A, fondamentale per costruire qualcosa di ambizioso in futuro, ha un costo notevole per le casse della Salernitana. La salvezza fa infatti scattare in automatico i riscatti di Bohinen, Mikael, Mazzocchi, Jaroszynski e Sepe, oltre ai rinnovi di Ribery e Obi. Per il centrocampista...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana