Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Matteo apostolo

Date rapide

Oggi: 21 settembre

Ieri: 20 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Lira TV

Tu sei qui: SportSalernitana, le anime del tifo si compattano contro il managment romano

Sport

Raduno al Centro Sociale, in 150 pianificano le iniziative contro Lotito

Salernitana, le anime del tifo si compattano contro il managment romano

Del caso multiproprietà sarà investito anche il Comune

Scritto da (Antonio Esposito), mercoledì 16 settembre 2020 13:09:40

Ultimo aggiornamento mercoledì 16 settembre 2020 13:09:40

«Dìvide et ìmpera» «dividi e [così] domina». Salerno è stata divisa in questi anni, lacerata, spaccata al suo interno da chi ha seminato zizzanie per alimentare la rivalità tra tifosi per poi dominare. Divisioni che hanno permesso all'attuale proprietà di calpestare la storia, offendere la tifoseria, sbattere in faccia gli anni di serie C e la mancanza di titoli in bacheca. C'è chi ha cavalcato la delusione, chi ha gettato benzina sul fuoco delle divisioni.

Alla fine il conto più salato lo ha pagato Salerno, la Salernitana la sua tifoseria con la passione ai minimi storici ed una delusione crescente che fa rima con disaffezione, disamore. L'aria in città resta pesantissima con striscioni contro il managment che continuano a spuntare in città ed in provincia. Nella serata di ieri, al Centro Sociale un incontro molto atteso tra le varie anime del tifo granata per trovare una compattezza, una unione d'intenti finora mancata.

Oltre 150 persone, tra ultras e tifosi (c'erano anche rappresentanti dei club di Bologna, Roma, Reggio Emilia e Milano), hanno risposto alla chiamata del Centro di Coordinamento Salernitana Clubs, presieduto da Riccardo Santoro. Un incontro considerato costruttivo dai promotori e che è stato l'occasione per compattare quasi tutta la tifoseriaTante le idee. La contestazione riguarderà sia la multiproprietà che i co-patron Claudio Lotito e Marco Mezzaroma ai quali la tifoseria chiederà di fare un passo indietro. I sostenitori, inoltre, sono intenzionati a disertare i gradoni dell'Arechi anche quando verranno riaperti gli stadi.

E' emersa la volontà d'investire del "problema Salernitana" le istituzioni cittadine, magari con una manifestazione dinanzi al Comune.

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Salernitana tra grana Cerci e proteste social

Dopo la commedia Ranieri, andata in scena la settimana scorsa, scoppia, o meglio ri-scoppia la grana Cerci, come ampiamente prevedibile. La Salernitana continua, così, a fare notizia e non certo per i colpi di mercato sferrati. Intanto, la protesta dei tifosi nei confronti della società continua a fare...

Sport

Mercato, servono innesti per l'esordio con la Reggina

Si apre una nuova settimana e, dopo le ufficialità dello scorso week end (che hanno riguardato i laziali Casasola, Karo e Lombardi), mister Castori aspetta un'ulteriore accelerazione sul mercato. Il club granata continua ad attingere a piene mani dal serbatoio degli esuberi della Lazio ma, obiettivamente,...

Sport

Open San Matteo, Matteo Fago vince per il secondo anno consecutivo

Pronostico rispettato, in tutti i sensi. Grande spettacolo sui campi comunali di tennis intitolati a "Giovanni Di Ninno" e il detentore del titolo riesce a sbaragliare la concorrenza. Matteo Fago concede il bis e si aggiudica per il secondo anno consecutivo il Torneo Open San Matteo, organizzato dal...

Sport

Stadi aperti solo in serie A, Gravina perplesso

Vittoria a metà del mondo del calcio sulla riapertura parziale degli stadi soltanto in serie A e non in B e C. Duro il presidente della Figc Gravina «l fatto che il via libera sia arrivato solo per la Serie A, e non per gli altri campionati professionistici, mi lascia perplesso. I protocolli di sicurezza...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi