Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Ambrogio vescovo

Date rapide

Oggi: 7 dicembre

Ieri: 6 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: SportSalernitana – Pordenone, disfatta granata nell’ultima gara prima della pausa

Sport

La squadra di Castori si ferma per la prima volta in casa in questa stagione

Salernitana – Pordenone, disfatta granata nell’ultima gara prima della pausa

Di Tacchio e soci scivolano al secondo posto in classifica

Scritto da (Francesca De Simone), martedì 5 gennaio 2021 13:00:47

Ultimo aggiornamento martedì 5 gennaio 2021 13:00:47

La Salernitana sbanda all'ultima curva: l'epilogo del terribile tour de force pre-sosta coincideva con la prima del 2021 e per la squadra granata si rivela una vera e propria Caporetto. Il team di Castori perde l'imbattibilità interna e la testa della classifica arrendendosi al Pordenone per 2-0, giocando in dieci per più di un tempo, prima di chiudere la gara in nove uomini. Eppure la Salernitana era partita bene: in campo con il 4-4-2 con Cicerelli e Kupisz sulle fasce, la squadra di Castori arriva più volte dalle parti dell'estremo avversario Perisan.

Dopo un iniziale equilibrio, si assiste ad un botta e risposta sugli sviluppi di un calcio piazzato. La Salernitana con Cicerelli che manda il pallone di poco alto sulla traversa, il Pordenone con Calò per la testa di Barison, con la sfera che finisce fuori. Poi, è la squadra granata ad insistere: al 19' Tutino, servito da Casasola, arriva al tiro troppo centrale, mentre al 22' Capezzi va vicino al gol, con un destro dal limite dell'area che, deviato, finisce di poco a lato. Poi, sul successivo corner, Bogdan di testa impegna Perisan, senza creare particolari grattacapi. L'episodio che segna la svolta della partita, però, arriva al 28' e vede protagonista l'arbitro Rapuano, che sanziona in maniera eccessiva la scivolata di Capezzi su Barison.

I giocatori granata assistono stupiti ed increduli, mister Castori protesta e viene allontanato. La Salernitana, dopo la prima mezz'ora, si ritrova in dieci uomini. Il Pordenone prende coraggio ed inizia a spingere, a partire dal sinistro, deviato, di Diaw al 33'. Nella ripresa, forte della superiorità numerica, la squadra di Tesser insiste e si rende pericolosa in due circostanze con Ciurria: nel primo caso il suo sinistro da fuori area finisce di poco alto, nel secondo Belec si distende e respinge poi libera Bogdan. La Salernitana non riesce a riorganizzarsi ed al 73', sugli sviluppi di un calcio piazzato, arriva il gol degli ospiti: Calò batte la punizione dalla destra, Barison salta più in alto di tutti, svetta su Kupisz e Casasola, ed insacca alle spalle di Belec. All'80' arriva il secondo giallo per Di Tacchio, per il fallo su Ciurria, e la squadra granata rimane in nove. Nel recupero, c'è ancora tempo per un sinistro di Ciurria, che finisce di poco a lato, e per il raddoppio del Pordenone: Diaw, lanciato in profondità da Berra, fredda Belec a tu per tu. Finisce così una partita condizionata dall'episodio dell'espulsione di Capezzi nel primo tempo e che lascia strascichi anche per il futuro scontro diretto con l'Empoli in cui la Salernitana dovrà fare a meno dell'ex della Samp e di Di Tacchio.

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Cessione Salernitana, due (forse tre) proposte giunte via Pec

C'è una città che attende con ansia notizie sulla cessione della Salernitana, una tifoseria che ha portato 19500 persone all'Arechi contro la Juventus (con una coreografia che ha fatto il giro del mondo), 7 mila a Roma contro la Lazio, 4000 mila e più a San Siro contro il Milan. Dietro questi numeri...

Sport

Salernitana, Colantuono fa la conta dei superstiti

La Salernitana mette nel mirino la Fiorentina. Nella seconda trasferta di fila ancora una volta mister Colantuono dovrà fare la conta dei superstiti. A San Siro il tecnico romano ha dovuto sostituire ad inizio ripresa Zortea, vittima di un malanno muscolare. L'esterno di proprietà dell'Atalanta rischia...

Sport

Serie A, Fiorentina e Juventus scavalcano la Roma

Dopo le prime della classe, scese in campo di sabato, la domenica delle inseguitrici si apre con il blitz della Fiorentina a Bologna. Ospiti in vantaggio subito dopo la mezzora grazie ad un puntuale inserimento di Maleh. I padroni di casa, però, prima dell'intervallo trovano il pari con una bella rete...

Sport

Salernitana sconfitta a San Siro

A San Siro le luci sulla Salernitana si spengono con l'ennesima battuta d'arresto: la dodicesima su sedici gare disputate. Il Milan vince 2-0 con le reti di Kessie e Saelemaekers e chiude la pratica già nel primo tempo. Nella formazione granata si rivede Ribery che stringe i denti, torna titolare e gioca...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi