Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Lira TV

Tu sei qui: SportSalerno è una città civile: il caso Ranieri andava gestito diversamente

Sport

Su scala nazionale vien fuori una immagine distorta della tifoseria granata

Salerno è una città civile: il caso Ranieri andava gestito diversamente

Alla magistratura il compito di fare chiarezza alla società il compito di difendere la parte sana del tifo

Scritto da (Antonio Esposito), lunedì 14 settembre 2020 13:45:30

Ultimo aggiornamento lunedì 14 settembre 2020 13:45:30

L'immagine di Salerno sportiva è stata sporcata dal caso Ranieri e dalla sua gestione. Il dietrofront del difensore, provocato - stando ad una nota dell'agente del calciatore - da messaggi sul telefono del ragazzo, in cui gli veniva sconsigliato di accettare il trasferimento a Salerno, ha permesso di veicolare, su scala nazionale, una immagine distorta della civilissima Salerno e dei suoi tifosi. Se Ranieri ha ricevuto pressioni nei messaggi o intimidazioni avrebbe dovuto seguire la strada della denuncia alla procura della Repubblica. Se ci sono state pressioni, e nel calcio le pressioni ci sono sempre state a tutti i livelli ed a tutte le categorie, e non diciamo ovviamente che siano giuste che si fa? Ci si ferma? Ci si piega? Si scappa? La si dà vinta a chi minaccia? Assolutamente no!

 

L'encomiabile direttore Fabiani - come viene scritto sul testo ufficiale dell'entourage di Ranieri -, avrebbe potuto e dovuto non solo tutelare il calciatore offeso e il suo staff ma anche la città dove opera e lavora da anni e la squadra di calcio di cui è apprezzato dirigente dalla compagine presidenziale non essendo mai stato messo in discussione nei fallimentari 5 anni di B in cui sono cambiati decine di tecnici e dirigenti e centinaia di calciatori.

 

L'encomiabile direttore Fabiani - citando sempre la nota dell'agente del calciatore - avrebbe potuto censurare il comportamento di pochi e dire pubblicamente che Salerno sportiva è un'altra cosa. Che Salerno e la parte sana della tifoseria non c'entrano nulla con pochi facinorosi.

 

Avrebbe potuto dire o scrivere che Salerno sportiva è distante anni luce da singoli ed isolati episodi come i messaggi a Ranieri in attesa del lavoro della magistratura.

Ed invece, senza colpo ferire, senza aggiungere nulla, e ripetiamo nulla, al testo dell'agente di Ranieri su scala nazionale è passato il messaggio che Salerno è una città violenta, ostile verso i suoi calciatori, un ambiente in cui è difficile se non impossibile fare calcio ed altre assurdità del genere.

 

Una immagine distorta che ha provocato un danno enorme non solo alla squadra ma soprattutto alla città. Oggi i calciatori che non verranno potranno sempre sbandierare l'alibi della città ad alta pressione e violenta e la società granata, che non ha mai brillato sul mercato, avrà un ulteriore ostacolo per ingaggiare atleti validi: convincerli che a Salerno non gli verrà torto un capello. E allora cerchiamo di capirci.

 

Caso Ranieri a parte Salerno è una città civile, lo è sempre stata e lo ha dimostrato con i fatti ingoiando bocconi amari e offese. Cinque anni di B fallimentari hanno prodotto solo un lento ma progressivo abbandono dei tifosi in segno di protesta verso una società che non ha mai fatto nulla per farsi amare ed anche in questo caso non ha fatto nulla, pubblicamente, per difendere e tutelare l'immagine della città e della sua squadra di calcio.

 

Ci auguriamo che venga fatta chiarezza su questa storia perché i tifosi granata, la stragrande maggioranza tifosi civili meritano rispetto a cominciare da Lotito, Mezzaroma e Fabiani. Rispetto che ovviamente non c'entra nulla con chi si macchia di gesti inappropriati come le scritte sui muri ed i messaggi ostili e diffamatori. Ma questo è un lavoro che compete alle forze dell'ordine. Il rispetto e la tutela del nome Salerno e Salernitana davanti a fatti come quelli del signor Ranieri è in campo alla proprietà romana e non ad altri

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Salernitana, ecco le maglie per la prossima stagione

La Salernitana ha finalmente svelato le proprie divise per la stagione 2020/21. Tra le novità la terza maglia che sarà nera.Confermato invece il granata con pantaloncino nero della prima divisa, le novità sono i "graffi" di nero presenti sul petto, con un template a tratti zebrato e il colletto con richiami...

Sport

Salernitana, tre acquisti in dirittura d’arrivo ma la squadra è ancora incompleta

A poche ore dal via ufficiale del campionato la Salernitana non ha ancora un portiere. Micai, nonostante il contratto, non rientra nei piani e già questa è una operazione discutibile. Al di là degli errori l'ex Bari ha dato in questi anni il suo contributo e non è certamente inferiore ai nomi che vengono...

Sport

Salernitana, quale futuro? Tra smentite di rito e silenzi il destino è incerto

La Salernitana ieri ha smentito un incontro con i Della Valle per la cessione della società. In gergo giornalistico la smentita, di solito, è una seconda notizia. Volendo spaccare il capello in quattro il club ha smentito l‘incontro ma non la trattativa si potrebbe obiettare. Nella nota pubblicata dalla...

Sport

Salernitana, centrocampo da inventare per la partita con la Reggina

La Salernitana si ritrova a dover affrontare la prima gara del campionato di Serie B praticamente senza centrocampo. E non è un buon modo per iniziare la stagione 2020/21. Per la sfida di sabato contro la Reggina, ad oggi, mister Castori ha a disposizione solo due interpreti di ruolo: Schiavone (che...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi