Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 23 ore fa S. Domenico di Guzman

Date rapide

Oggi: 8 agosto

Ieri: 7 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: SportScafati Basket, sconfitta indolore in casa di Ferrara

Sport

Il quintetto di coach Finelli era già certo del terzo posto in classifica e ora inizia a pensare alla seconda fase del campionato di Serie A2

Scafati Basket, sconfitta indolore in casa di Ferrara

I gialloblu, orfani di Marino e Thomas, perdono l'ultima gara della regular season

Scritto da (Michele Masturzo), sabato 10 aprile 2021 08:24:07

Ultimo aggiornamento sabato 10 aprile 2021 08:24:07

Lo Scafati Basket rimaneggiato dalle assenze di capitan Marino e Thomas esce sconfitto 81-68 nel recupero della quinta giornata di ritorno in casa di Ferrara. La regular season del team caro al patron Longobardi, che pure avrebbe voluto riscattare l'eliminazione dalla Coppa Italia con un successo utile soprattutto per il morale, si chiude con uno stop indolore, visto che i gialloblu sono già certi del terzo posto in classifica, alle spalle di Napoli e Forlì. Senza due elementi chiave del quintetto, il team salernitano ha tentato comunque di rendere la vita difficile ai padroni di casa ma, alla fine, i due punti sono andati ad appannaggio della formazione più motivata e desiderosa a fare risultato, scesa in campo con tutti gli uomini disponibili e quindi con maggiori rotazioni. Il quintetto di coach Finelli ora può iniziare a pensare alla seconda fase del campionato di Serie A2.

Ottimo avvio del collettivo scafatese che, in soli 4', si porta avanti 2-8. Parziale di 7-0 poi dei padroni di casa, che trovano così il primo vantaggio della partita al 6' (9-8). Sale quindi in cattedra anche Pacher, che, con buone giocate, prova a far allungare i suoi (15-12 al 7'). Il sostegno di Baldassarre e Zampini vale poi il massimo vantaggio estense 20-14 all'8'. Ma è un fuoco di paglia, perché Musso e Cucci ricuciono subito (20-19 al 9'), anche se al termine della prima frazione i viaggianti sono sotto 22-19. I primi minuti del secondo quarto scorrono via equilibrati (bene Rossato), mentre il gioco viene continuamente spezzettato da fischi arbitrali (31-32 al 14'). Con un pizzico di frenesia, i quintetti accelerano i tempi di esecuzione delle rispettive azioni rendendo vivace la sfida, anche se costellata da numerosi errori su entrambi i fronti del gioco, ma nessuna delle due contendenti è in grado di prevalere sull'altra (33-34 al 16'). Con la crescita di Panni, nel finale di quarto, la compagine di casa prova ad allungare, raggiungendo l'intervallo in vantaggio 44-39. E' Pacher il protagonista dei primi minuti del secondo tempo, nei quali l'atleta statunitense trascina i suoi compagni alla doppia cifra di vantaggio (51-41 al 25'). Fortemente compromesso ne esce l'attacco gialloblù, che nei primi 5' della ripresa realizza solo due punti. Ci prova allora Cucci a far alzare la testa ai suoi (51-44 al 27'), che però finiscono ancora sotto la doppia cifra di svantaggio al termine della terza frazione (62-51), in virtù della precisione al tiro dalla media e lunga distanza dei padroni di casa. Il canovaccio della sfida non cambia nell'ultimo periodo: è sempre la squadra di coach Spiro Leka ad interpretare la parte della lepre e a conservare un buon margine di vantaggio, che cresce con il decorso dei minuti (72-56 al 35'). Sia per meriti degli avversari che per demeriti propri, la Givova Scafati lascia l'inerzia della sfida nelle mani della Top Secret Ferrara, che ne conserva la testa senza troppi problemi (74-61 al 37'). Negli ultimi minuti, dando fondo alle residue energie, i gialloblù provano ad accorciare le distanze, ma alla sirena conclusiva sono sotto 81-68.

«E' stata fortunatamente una partita ininfluente per la nostra classifica. Nonostante le defezioni di Thomas e Marino, la squadra ha avuto un buon approccio con la contesa - ha affermato coach Alessandro Finelli -. I primi due quarti sono stati molto positivi, con buona energia, intensità e soluzioni, anche dentro l'area con Cucci e Benvenuti. Poi è subentrata la stanchezza, dopo un ciclo importante di sei partite in diciotto giorni, oltre alla Coppa Italia, che ha lasciato anche tanta amarezza. Nella seconda parte di gara siamo quindi un po' calati fisicamente, ma avevamo di fronte squadra competitiva e molto fisica al gran completo, che ha creato un gap rivelatosi per noi impossibile da ricucire. Ora dobbiamo ricaricare le batterie e le energie mentali e fisiche, per arrivare nella migliore condizione alla successiva fase. In questa gara hanno giocato chi in genere ha meno spazio, come Dincic, in campo con vitalità e responsabilità, e Cucci, che ha mostrato di poter dare un contributo importante in attacco. Dobbiamo conoscere ancora i tempi di recupero di Marino, che speriamo possa rientrare in gruppo quanto prima, per poter riavere di nuovo la squadra al completo. Si chiude una regular season positiva, in cui abbiamo avuto un ottimo ruolino di marcia esterno, dimostrando maturità e nella quale abbiamo vinto su campi difficili: questo ci dà grande fiducia in vista della seconda fase».

FERRARA -SCAFATI 81-68

FERRARA: Pacher 14, Vencato 5, Basso, Petrolati, Fantoni 12, Dellosto 5, Baldassarre 14, Ugolini n. e., Zampini 6, Panni 15, Hasbrouk 10, Filoni n. e.. Allenatore: Spiro Leka. Assistenti Allenatori: Carretto Marco e Maione Nando.

SCAFATI: Musso 8, Dincic 6, Palumbo 2, Jackson 2, Marino n. e., Festinese n. e., Rossato 13, Sergio 14, Benvenuti 7, Cucci 16. Allenatore: Finelli Alessandro. Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.

ARBITRI: Tirozzi Alessandro di Bologna, d'Amato Alex di Tivoli (Rm), Morassutti Alberto di Gradisca D'Isonzo (Go).

NOTE: Parziali: 22-19; 22-20; 18-12; 19-17. Falli: Ferrara 23; Scafati 20. Usciti per cinque falli: Benvenuti. Tiri dal campo: Ferrara 27/65 (41,5%); Scafati 26/57 (45,6%). Tiri da due: Ferrara 17/38 (44,7%); Scafati 22/38 (57,9%). Tiri da tre: Ferrara 10/27 (37,0%); Scafati 4/19 (21,1%). Tiri liberi: Ferrara 17/21 (81,0%); Scafati 12/16 (75,0%). Rimbalzi: Ferrara 38 (11 off.; 27 dif.); Scafati 35 (29 off.; 6 dif.). Assist: Ferrara 18; Scafati 14. Palle perse: Ferrara 7; Scafati 11. Palle recuperate: Ferrara 6; Scafati 5. Stoppate: Ferrara 4; Scafati 5.

Galleria Fotografica

rank:

Sport

Sport

Possibile scambio Mazzocchi-Maggiore

Predica calma e pazienza De Sanctis sul mercato, sicuro che arriveranno rinforzi importanti al tempo giusto. Il direttore sportivo della Salernitana è convinto che già adesso la squadra sia più forte di quella dell'anno scorso e che lo sarà ancora di più con i prossimi acquisti. "Saranno almeno tre o...

Sport

Salernitana, presentate le divise ufficiali 2022/23

Nel corso del Memorial Angelo Iervolino la Salernitana ha presentato le tre maglie da gioco che indosserà nel corso della stagione 2022/23. Le gigantografie apposte in Curva Nord sono state svelate nel corso della serata. La divisa ufficiale per le gare casalinghe non è molto diversa da quella dello...

Sport

Iervolino jr, esordio all'Arechi in prima squadra

Uno dei momenti più emozionanti della serata di ieri si è registrato alla mezzora della partita tra Salernitana e Reggina, quando mister Davide Nicola ha inviato Antonio Pio Iervolino ad entrare in campo. Il giovane centrocampista, dunque, ha avuto la possibilità di fare il proprio esordio in prima squadra,...

Sport

Salernitana incompleta, l'Adana vince il Memorial

L'Adana Demirspor si aggiudica la prima edizione del Torneo intitolato alla memoria di Angelo Iervolino, il compianto fratello del presidente della Salernitana Danilo, scomparso prematuramente a causa di un mieloma, una forma di leucemia. Proprio per questo motivo l'incasso della manifestazione, alla...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana