Tantissimi in strada, nonostante le previsioni meteo

Luci d’artista, primo weekend affollato e con pochi disagi

Traffico rallentato ma il piano sicurezza ha funzionato
Francesca Salemme

Il primo weekend di Luci d’Artista registra, incontestabilmente, due note positive: innanzitutto un grosso afflusso di visitatori che hanno riempito le strade dedi Salerno; in seconda battuta il funzionamento del piano sicurezza messo in piedi dal Comune.

Ma andiamo con ordine. Rispetto alle previsioni della vigilia, condizionate dalla situazione meteorologica (allerta gialla fino al primo pomeriggio di domenica), la folla che ha invaso le strade cittadine è stata molto più numerosa e massiccia, sia sabato, quando la pioggia e gli ombrelli hanno rovinato la passeggiata col naso all’insù; sia ieri, domenica, quando invece, il clima quasi primaverile ha invitato anche i salernitani a riversarsi in strada. Già la strada, o meglio il traffico. Al boom di turisti è corrisposto l’aumento del volume di traffico e dei disagi ad esso connessi… ma, in ogni caso, non si sono registrate situazioni particolarmente problematiche. In centro la viabilità è andata a rilento in al calar del sole, ed è stato quasi impossibile trovare un posto auto anche nei parcheggi a pagamento. Ma, va detto, al primo “stress test” per il piano di sicurezza delle Luci d’Artista, il piano ha retto. Certo, ci sono dei correttivi da fare ma il piano finora ha funzionato.

La nota dolente – oltre a quella di colore di un Babbo Natale senza autorizzazione che effettuava foto ricordo con i turisti sotto al maxialbero – riguarda i “segni” che la città porta addosso di una manutenzione (della pulizia e del verde) che non funziona e il mancato funzionamento dei bagni pubblici.

Leggi anche