Pagani, scontri derby: in nove finiscono ai domiciliari

Francesca De Simone

Sette sostenitori della Paganese e due della Casertana sono finiti ai domiciliari, a seguito degli scontri di domenica scorsa, prima del derby al Torre. La misura è stata eseguita in maniera congiunta da personale dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato. Alcuni di loro già in passato erano stati colpiti da provvedimenti di DASPO. Le nove persone finite ai domiciliari sono considerati i responsabili degli scontri. Avevano agito con volto coperto da passamontagna, ma sono stati successivamente identificati ed individuati. Ora sono indagati, a vario titolo, per i reati di possesso e lancio di oggetti contundenti e fumogeni, di resistenza a un pubblico ufficiale, rissa, devastazione ed altri, in relazione alle condotte che hanno determinato, tra l’altro, l’incendio di un pullman dei tifosi della Casertana ed il conseguente danneggiamento di un edificio e di altri beni nell’area circostante, nonché il ferimento di uno dei Carabinieri intervenuti a presidio dell’ordine pubblico. Il PM di turno della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore ha disposto la misura dei domiciliari, in attesa che venga fissata l’udienza di convalida dell’arresto.

Leggi anche