Il piccolo Raffaele sta bene

Parto eccezionale al Ruggi

Bimbo viene alla luce dopo che la madre aveva rotto le acque a partire dalla 20esima settimana
Simona Cataldo

Era andata in travaglio già alla 20esima settimana, dopo aver rotto il sacco con la perdita di liquido amniotico ma ieri alla 36esima settimana e quattro giorni ha dato alla luce, senza nessun problema, il suo bambino.

E' una storia a lieto fine quella di Anna, 28enne salernitana, e Raffaele, il suo piccolo, nato all'ospedale Ruggi di Salerno. La gravidanza della signora Anna è proseguita per quattro mesi in condizioni di monitoraggio e grazie alle terapie praticate nell'Unità operativa di “Gravidanza a rischio” dell'ospedale di Salerno

«Un parto veramente eccezionale» commentano dalla struttura di via San Leonardo. «L' equipe del reparto di “Gravidanza a rischio” parteciperà ad un progetto di chirurgia fetale all'ospedale Bambino Gesù di Roma.

Felicissima la signora Anna. «Tutto è andato per il verso giusto e sono felice che Raffaele stia bene. Tutto merito dei medici dell'ospedale di Salerno”.

Leggi anche