Grandi manovre sono in corso nell’ambito del progetto Porta Ovest, com’è emerso nella conferenza stampa di ieri

Porta Ovest, grandi manovre in corso

Non solo il completamento della galleria, ma anche le infrastrutture per migliorare la viabilità e la mobilità sul territorio
Francesca De Simone

Il progetto Porta Ovest non si ferma con la realizzazione della Galleria: i fondi, 200 milioni di euro circa, saranno utilizzabili per l'intero capitolo infrastrutture, con particolare attenzione alla viabilità. Riflettori puntati, dunque, anche sulle strade di collegamento, che avranno il compito di decongestionare il traffico all'ingresso della città. Il progetto è stato illustrato nel dettaglio nella conferenza stampa di ieri alla presenza del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. In particolare, a servizio delle gallerie di Porta Ovest si sta realizzando anche il tunnel che dal porto commerciale conduce all'autostrada Nord. Quando questo sbucherà nel Cernicchiara sarà necessario poi organizzare la viabilità per evitare interferenze. Sarà, quindi, necessaria una serie di rotatorie e viadotti per fluidificare il traffico.

Legate al Progetto Porta Ovest, quindi, anche altre voci, come i 20 milioni di euro per la sistemazione della viabilità di raccordo tra galleria e autostrada e i 40 milioni per il parcheggio di collegamento con il centro cittadino. Il presidente della commissione Trasporti ed Urbanistica della Regione, Luca Cascone, ha spiegato come in questo discorso si inserisca anche la riqualificazione delle cave del Cernicchiara. L'ipotesi è quella di una cabinovia in grado di mettere in collegamento l'area della cava con il centro città, con la seconda fermata in via Vernieri, nei pressi del cinema Apollo. Oltre a questo, va considerato che è in fase di risoluzione il progetto della realizzazione della terza corsia sul raccordo Salerno-Fratte-Mercato San Severino e la relativa corsia di emergenza, per il quale nel 2022 si potrà parlare di gara d'appalto. Infine, c'è in cantiere anche il completamento del Trincerone all'altezza di via Sant'Eremita: si finanzierà la realizzazione di un parcheggio nel cuore del centro storico e la viabilità per arrivare al vecchio carcere maschile. Circa 70 milioni in fondi disponibili in questo caso: 35 per il completamento del trincerone ovest e il parcheggio, altri 30 per la riqualificazione e i parcheggi in via Sant'Eremita, infine, altri 5 per il lato est del trincerone, per il collegamento con via Dalmazia.

Leggi anche