Sciopero benzinai revocato

Anna Sarno

Alle 19 di oggi hanno riaperto tutti i benzinai. La scelta dopo l’ennesimo incontro al ministero delle Imprese (ex Mise) con i tecnici del dicastero. Un incontro che non ha portato passi avanti, ma che secondo le due sigle «insistere nel proseguire nell’azione di sciopero, utilizzata per ottenere ascolto dal Governo, non ha più alcuna ragione di essere». E allora la scelta di interrompere la protesta: «È, quindi, a loro, ai cittadini – scrivono Fegica e Figisc in una nota – che i benzinai si rivolgono, non certo al governo, revocando il secondo giorno di sciopero già proclamato, eliminando ogni possibile ulteriore disagio, a questo punto del tutto inutile». È durata quindi alla fine solo 24 ore, contro le annunciate 48, la serrata dei benzinai in protesta contro il governo e il decreto carburanti che aumenta le sanzioni contro le irregolarità e obbliga i gestori ad esporre un cartello con il prezzo medio di benzina e gasolio.

Leggi anche