Strade di sangue: l’ultima trasferta di Giuseppe Vitiello

Ivano Montano

La lista si allunga tragicamente, come quella scia di sangue sulle strade del salernitano. Una strage di giovani che non si arresta, che ieri ha seminato l’ennesima giovane vita, quella del 30enne Giuseppe Vitiello, di Scafati. Il giovane era di ritorno dalla trasferta della sua squadra del cuore, la Scafatese, da Castel San Giorgio a bordo del suo scooter quando – lungo la A 30, nei pressi dello svincolo di Pagani, direzione Caserta, per cause tuttora in corso di accertamento da parte degli uomini della polizia stradale di Angri, si è scontrato frontalmente con un camion che sopraggiungeva verso la direzione opposta. L’impatto è stato terribile e purtroppo non ha lasciato scampo al giovane che – dopo un volo di diversi metri – si è schiantato sull’asfalto. Troppo gravi le ferite riportate per provare a salvargli la vita, tanto che i volontari del 118 accorsi sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Leggi anche