Violenza sulle donne, anche Giffoni scende in campo

Francesca De Simone

“La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci”: è questa una delle frasi dipinte sulla scalinata inaugurata ieri pomeriggio per dire “no” agli abusi sulle donne. Anche Giffoni Valle Piana scende in campo e lo fa attraverso una giornata simbolica per urlare il proprio dissenso contro un fenomeno tristemente noto e diffuso pure in Campania. Nel corso del pomeriggio è stato così tagliato il nastro ai nuovi “Giardini contro la violenza sulle donne” e, nel cuore della città, le scale sono state colorate di rosso, colore simbolo dell’evento internazionale, con alcune frasi simboliche dipinte a mano. A seguire, all’Antica Ramiera, si è riflettuto sul tema, con testimonianze di donne vittime di violenza, nel corso dell’incontro dal titolo “Dar voce al silenzio”. Per l’occasione, il sindaco Antonio Giuliano ha evidenziato come pure da Giffoni sia partito un segnale forte contro un fenomeno che a tutti poteva sembrare lontano ed invece i recenti episodi di cronaca registrati nella nostra provincia hanno fatto scattare immediatamente l’allarme. “I dati Istat per il 2022 pubblicati nei giorni scorsi – ha sottolineato – parlano chiaro e bastano per raccontare di una realtà tristemente consolidata. Serve dunque agire con azioni di prevenzione, scendendo al fianco delle donne vittime di violenza per cancellare questo fenomeno”.

Leggi anche