Il progetto, promosso dal Comune di Salerno, in collaborazione con l’associazione Overline di Baronissi,

Tre murales per il terminal Vinciprova

Le firme scelte per la realizzazione rappresentano un’eccellenza del panorama nazionale
Francesca Salemme

Tradizione, fede e rinascita. Sono questi i temi che hanno ispirato i writers McNenya, All Anema e Rosk&Loste a cui spetterà il compito di riqualificare l'area del nuovo terminal bus di via Vinciprova a Salerno.

Il progetto, promosso dal Comune di Salerno – e curato dai consiglieri comunali Sara Petrone e Fabio Polverino in collaborazione con l'associazione Overline di Baronissi, da anni attiva nel settore del writing italiano – amplia la riqualificazione dell'area avviata qualche anno fa, nel contiguo parcheggio di Salerno Mobilità, con un progetto simile, intitolato “Metrocubo”, a cura della partecipata del Comune e della Fondazione Alfonso Gatto che vide esprimersi Jorit, Green Pino, Andrea Casciu e gli stessi All Anema.

Tre gli interventi previsti che cambieranno radicalmente volto alla zona colorandola e adeguandola sempre più agli standard europei. E se i primi due verranno terminati entro sabato 7 agosto; il terzo ed ultimo sarà completato dopo Ferragosto (20-24 agosto).

Le firme scelte per la realizzazione delle opere rappresentano un'eccellenza del panorama nazionale: i siciliani Loste, tra i principali interpreti dell'arte figurativa, gli artisti salernitani del collettivo All Anema (già autori del Murales Salernum nel Vinciprova park) e il writer Stefano McNenya Santoro.

Leggi anche