28 voti favorevoli, 8 contrari e 3 astenuti

Approvato il DEF regionale 2023/25

Picarone (Pd): "la Risoluzione di maggioranza impegna la Giunta a dare attuazione agli obiettivi di crescita, produttività, occupazione, sostenibilità
Francesca Salemme

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Gennaro Oliviero, ha approvato, con 28 voti favorevoli, 8 contrari e 3 astenuti) il Documento di Economia e Finanza della Regione Campania 2023/2025 e la relativa Risoluzione di maggioranza. Il Documento è stato approvato a maggioranza, con il voto contrario dei gruppi del centrodestra e del Movimento 5 Stelle e l’astensione del consigliere Francesco Cascone (FI), della Vice presidente Valeria Ciarambino (gruppo misto) e del consigliere Gennaro Cinque (gruppo misto).    

“Alla luce dello scenario economico, totalmente cambiato a seguito del conflitto Russia-Ucraina, il DEFRC delinea l’intera strategia di governo regionale di legislatura, declinandola settore per settore, aggiornando il sistema di obiettivi e programmi da raggiungere – ha spiegato il Presidente della Commissione Regionale Bilancio, Francesco Picarone (Pd), che ha aggiunto: “la Risoluzione di maggioranza impegna la Giunta a dare attuazione ai contenuti del DEFR al fine di conseguire gli obiettivi regionali di crescita, produttività, occupazione, sostenibilità, anche per gli anni 2023-2025, indica i settori strategici per l’attuazione dell’indirizzo politico, tra cui sanità, lavoro, sicurezza, ambiente, semplificazione amministrativa, recovery fund e fondi europei”.

Ovviamente critiche le opposizioni, mentre la Vicepresidente del Consiglio regionale, Valeria Ciarambino rivendica i passi avanti sulla sanità, sul sostegno alla famiglia e la tutela dei lavoratori e l’impegno perché i pazienti oncologici possano svolgere tutto il loro percorso diagnostico di follow up in regime ambulatoriale, nella stessa struttura che li ha in carico.

All’inizio dei lavori, il Consiglio ha preso atto delle surroghe dei consiglieri regionali eletti al Parlamento ed hanno fatto il loro ingresso nell’assemblea legislativa campana Aurelio Tommasetti (Lega), Francesco Cascone (FI) e Cosimo Amente (FDI) (come supplente del consigliere Marco Nonno, temporaneamente sospeso dalla carica).

Leggi anche