Contratti, cinque calciatori granata sono in scadenza

Michele Masturzo

Sono cinque i calciatori di proprietà della Salernitana a scadenza di contratto. Senza tenere presente quelli ingaggiati la scorsa estate a titolo temporaneo (la cui posizione potrà essere discussa già a gennaio o, in alternativa, a fine campionato), degli attuali componenti della rosa si ritrovano con l’accordo che scade a giugno 2023 Capezzi, Gyomber, Micai, Orlando e Radovanovic. Al momento con nessuno di loro sono stati avviati contatti per il prolungamento del contratto.
Orlando, in recupero dopo l’intervento al ginocchio, non è stato inserito in lista ed andrà piazzato a gennaio. Micai è ai margini e cambierà aria. Capezzi ha giocato 60 minuti in Coppa Italia per poi sparire dai radar ed ha mercato in Serie B.
I casi più spinosi, considerando che nel girone d’andata sono rientrati a pieno titolo nelle rotazioni di mister Nicola, riguardano Gyomber, di cui ci siamo già occupati, e Radovanovic. Come lo slovacco, anche il serbo è un “over 30” e proprio la carta d’identità potrebbe non giocare in suo favore.
La linea tracciata nella sessione estiva del mercato dal nuovo diesse De Sanctis è piuttosto chiara: la Salernitana è a caccia di giocatori giovani, che abbiano già maturato esperienza e che in granata possano valorizzarsi. Ad oggi, nonostante il valore indiscusso di due protagonisti della salvezza miracolosa conseguita lo scorso anno dal team dell’ippocampo e sebbene si tratti di due beniamini dei tifosi (Gyomber è stato anche tra gli artefici della promozione), è difficile immaginare che loro possa arrivare l’agognato rinnovo.
A questo punto, per Gyomber e Radovanovic si aprono due strade: la prima è la cessione immediata, così da evitare di perdere giocatori a parametro zero; la seconda è mantenere in rosa due elementi graditi all’allenatore, che però da febbraio sarebbero liberi di firmare per altre società e che potrebbero essere “distratti” proprio dalla vicenda contrattuale.
La scelta dovrà essere operata rapidamente, perché se uno dei due o entrambi dovessero lasciare Salerno, i granata avrebbero bisogno di ulteriori rinforzi in difesa, un reparto che ha già dimostrato di avere necessità di essere puntellato.

Leggi anche