Gelbison, pareggio ad occhiali in casa della Viterbese

Michele Masturzo

La Gelbison pareggia 0-0 anche in casa della Viterbese. La squadra di mister De Sanzo non riesce a trovare il gol nemmeno contro i laziali, penultimi in classifica. Anzi, a differenza del pari ad occhiali a cui i rossoblu sono andati incontro nello scorso turno contro il Picerno tra le mura amiche, stavolta sul campo di un avversario reduce da tre sconfitte di fila e capace di subire 26 reti in 15 partite, i cilentani producono davvero poco in termini offensivi. L’ultimo gol segnato dalla Gelbison rimane quello di De Sena contro la Turris, il digiuno di reti dura ormai da 300 minuti. La buona notizia è che la squadra cara al presidente Puglisi riesce ancora a muovere la classifica, raggiungendo 21 punti in 16 partite disputate, con un bilancio di 5 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte.
Dopo una conclusione insidiosa di Papa, che sfiora il palo, la Viterbese prende coraggio: al 24’ corner di Mungo che trova libero al limite Volpicelli, conclusione parata da D’Agostino. Al 31’ ancora padroni di casa pericolosi con il mancino di Ricci bloccato a terra dall’estremo difensore rossoblu. In chiusura di tempo la punizione di Volpicelli accarezza il palo.
Ad inizio ripresa iniziativa di D’Uffizi ma la conclusione del giovane 2004 viene controllata da D’Agostino. Al 70’ grande occasione per la Viterbese: tocco sotto di sinistro di Volpicelli, D’Agostino compie un miracolo e sulla respinta Mbaye non trova lo specchio della porta. Cinque minuti dopo su angolo incornata sopra la traversa del difensore della Gelbison Ciro Loreto. Al minuto 84’ sul corner di Mungo, è invece Mbaye ad anticipare il portiere ospite, senza fortuna. Il risultato non si sblocca dallo 0-0 di partenza.

Leggi anche