Già contro la Reggina i tifosi della Salernitana potranno finalmente tornare all'Arechi

Il governo dà il via libera al ritorno del pubblico allo stadio

Capienza al 50% in zona bianca e disposizione a scacchiera per risolvere il problema del distanziamento, parere favorevole del Cts
Michele Masturzo

Buone notizie per i tifosi della Salernitana. Nella stessa giornata, sono arrivati l'ok da parte degli ispettori di Lega alla disputa all'Arechi del match di Coppa Italia con la Reggina (apprezzati i progressi delle condizioni del manto erboso) e il via libera del Governo al 50% netto della capienza in occasione delle partite ufficiali. Nel caso dell'impianto di via Allende, la cui capienza è attualmente fissata a quota 26.500, significa apertura per poco più di 13.000 spettatori, probabilmente con vendita dei tagliandi online. Dopo il parere positivo del Cts, che martedì aveva incontrato il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali, il Consiglio dei ministri ha rivalutato il parametro relativo al distanziamento per gli impianti all'aperto in zona bianca. Gli stadi italiani potranno riaprire al pubblico al 50% e con la disposizione dei posti a scacchiera, dunque senza più mantenere il metro di distanziamento. Gli ingressi saranno consentiti solo ai possessori di Green Pass. La Salernitana dovrà ora mettersi al lavoro, non solo per organizzare la prevendita. Nelle prossime ore, invece, riprenderanno i lavori avviati dall'amministrazione comunale. E' in calendario la rimozione delle reti di protezione alle spalle delle porte. Da lunedì partiranno le opere necessarie per la realizzazione delle nuove panchine e del nuovo tunnel che dovrà passare proprio in mezzo alle panchine (al posto del vecchio "serpentone"). Per quanto riguarda la nuova illuminotecnica a led, ci sono problemi tecnici da risolvere. La presenza di alcune antenne telefoniche crea infatti interferenze, che il Comune dovrà cercare di risolvere rapidamente.

Infine, in vista delle partite più "calde" della stagione, nella zona delle attività commerciali di fronte alla curva Nord sono stati posizionati dei new jersey: le barriere mobili, sulle quali saranno posizionate dei reticolati da betafens, serviranno a creare un golfo di protezione, in occasione delle gare a rischio.

Leggi anche