La Salernitana è una delle 5 squadre che rappresenteranno il Centro/Sud Italia

La geografia della Serie A 2022/23

Il Monza vince 3-4 ai supplementari a Pisa e raggiunge in massima serie Cremonese e Lecce
Michele Masturzo

Si è delineata la geografia della nuova Serie A. Con la storica promozione del Monza di Berlusconi e Galliani, che potrà affrontare per la prima volta in 110 anni il torneo di massima serie, il campionato sarà a netta prevalenza settentrionale. Delle 20 partecipanti, dopo la retrocessione di Cagliari, Genoa e Venezia, solo 5 squadre (Salernitana, Napoli, Roma, Lazio e la neopromossa Lecce) rappresenteranno il Centro/Sud. Le altre 15 saranno espressione del Nord, inclusa la Cremonese, che completa il pacchetto delle squadre che hanno centrato il salto di categoria dalla B.

La regione col maggior numero di partecipanti è la Lombardia con Atalanta, Cremonese, Inter, i neo campioni d'Italia del Milan e il Monza, il team di Stroppa ha vinto 3-4 ai supplementari in casa del Pisa. Ci saranno poi le piemontesi Juventus e Torino; le liguri Sampdoria e Spezia, che hanno centrato la salvezza in extremis; l'Udinese rappresenterà il Friuli Venezia Giulia; il Verona il Veneto; le due squadre dell'Emilia Romagna sono Bologna e Sassuolo; due team anche per la Toscana, Empoli e Fiorentina; altrettanti le laziali, Roma e Lazio; due anche le campane, Napoli e Salernitana; il Lecce è l'espressione della Puglia ed è la squadra più a Sud della Serie A.

Il prossimo torneo di massima serie inizierà nel weekend del 13/14 agosto e terminerà il 4 giugno con un'insolita pausa Mondiale dal 13 novembre 2022 al 6 gennaio 2023.

La geografia della Serie A 2022/23

Campania: Napoli e Salernitana

Emilia Romagna: Bologna e Sassuolo

Friuli Venezia Giulia: Udinese

Lazio: Lazio e Roma

Liguria: Sampdoria e Spezia

Lombardia: Atalanta, Cremonese, Inter, Milan, Monza

Piemonte: Juventus e Torino

Puglia: Lecce

Toscana: Empoli e Fiorentina

Veneto: Verona

Leggi anche