La squadra di Colomba arrivò alle semifinali della Coppa Anglo Italiana

La Salernitana gioca per la terza volta nella sua storia in Inghilterra

L'ultimo impegno internazionale dei granata risale al dicembre del '95 in casa dell'Ipswich Town
Michele Masturzo

Quello di domani in casa dell'Aston Villa non sarà il debutto della Salernitana all'estero. In particolare, i granata torneranno in Inghilterra per la terza volta nella loro storia. Nella stagione 1995/96, infatti, il team di Aliberti partecipò per la prima volta alla Coppa Anglo Italiana. I granata furono inseriti nel girone con Ipswich Town, Foggia, Brescia, Reggiana, Stoke City, Southend Utd e West Bromwich. Proprio contro quest'ultima squadra il team di Colomba fa il suo esordio all'Arechi, pareggiando 0-0. Nel turno seguente, Breda e soci vanno a far visita allo Stoke City e al Victoria Ground di Stoke-on-Trent colgono un prestigioso pareggio (2-2), con Amore e Logarzo che riprendono per due volte, su rigore, i padroni di casa, passati in vantaggio prima grazie all'italo-canadese Peschisolido e poi con Wallace. Nel terzo match i granata ospitano il Southend Utd e centrano la prima (ed unica) vittoria del torneo grazie con la doppietta di Luis Landini (per gli ospiti andò a bersaglio Regis). Il 13 Dicembre 1995 la Salernitana vola nuovamente Oltremanica per affrontare l'Ipswich Town al Portman Road: nell'ultima gara del girone Molbray e Gregory nel primo tempo mettono al sicuro il risultato in favore dei padroni di casa. La Salernitana affronterà poi il Genoa nella semifinale italiana, perdendo ai calci di rigore a causa degli errori di Pirri, Ferrante e Breda e vedendo sfumare la possibilità di partecipare alla finalissima di Wembley (i liguri si aggiudicarono il torneo battendo 5-2 il Port Vale).

Leggi anche