La Salernitana si fa rimontare due volte dalla Cremonese

Michele Masturzo

La Salernitana pareggia nell’ultima gara casalinga del 2022 contro la Cremonese. I granata vanno due volte avanti nel punteggio e in entrambi i casi si fanno riprendere dai grigiorossi.
Dopo due minuti, Mazzoccchi se ne va sulla destra, mette al centro, Carnesecchi smanaccia, Pickel si impappina, irrompe Piatek e fa 1-0. Per il polacco è il terzo gol in maglia granata.
Immediata la reazione degli ospiti: Pickel va in verticale da Tsadjout che di fisico ha la meglio su Lovato, Okereke anticipa Fazio e calcia di prima intenzione in porta, sorprendendo Sepe. La violenta conclusione dell’ex dello Spezia vale il pareggio per il team di Alvini. La squadra di casa riorganizza le idee: cross morbido di Candreva, si accende una mischia in area di rigore, Dia ci prova da buona posizione, Piatek per due volte non riesce a ribadire in rete e l’opportunità per i ragazzi di Nicola sfuma. La Salernitana guadagna metri e Candreva firma una grande giocata, il suo suggerimento per Coulibaly è preciso e il maliano scappa in velocità, Lokoshvili perde il duello e il centrocampista granata prima dà un’occhiata in mezzo poi calcia in porta e fa passare la palla tra le gambe del portiere avversario. 2-1 per la Salernitana che ritrova il vantaggio. Prima dell’intervallo Sepe impedisce a Buonaiuto di pareggiare i conti dopo una dormita di Lovato.
I granata commettono l’errore di accontentarsi e nella ripresa non calciano mai in porta. Sul cross di Sernicola, Quagliata arriva coi tempi giusti ma conclude a lato. Il Var richiama l’attenzione dell’arbitro per questo intervento di Fazio ai danni di Zanimacchia e Marchetti assegna il penalty: Sepe para due volte il tentativo dagli undici metri di Ciofani, alla fine però il centravanti regala ai suoi un pareggio importante all’Arechi. La Salernitana manca l’occasione di centrare la terza vittoria di fila e di ottenere il decimo successo nel 2022, ma proverà a rifarsi negli ultimi due appuntamenti prima della lunga sosta per i Mondiali in Qatar a Firenze e Monza.

Leggi anche