All'inizio della prossima settimana briefing di mercato, la società illustrerà i suoi piani a mister Nicola

Mercato, per la corsia mancina spunta la pista Ansaldi

Il mancino è in scadenza col Torino. La Salernitana, interessata anche a Verdi, potrebbe offrire un indennizzo complessivo ai piemontesi
Michele Masturzo

Vacanze finite per mister Nicola. Lunedì il tecnico piemontese dovrebbe partecipare al summit societario in seguito al quale, come si augurano anche i tifosi, il mercato della Salernitana potrà finalmente entrare nel vivo. «Il progetto ha priorità su tutto: poi inseriremo gli uomini giusti», ha detto Iervolino nel pomeriggio trascorso in città, dove ha partecipato al Premio "Best Practices". L'incontro tra il patron, l'Ad Milan, il diesse De Sanctis e mister Nicola dovrebbe andare in scena all'inizio della prossima settimana e sarà utile per fare il punto della situazione.

Sebbene non abbia esercitato le opzioni per i riscatti dei calciatori in prestito, Bonazzoli e Ruggeri restano obiettivi del club granata, dei quali si discuterà con le società di appartenenza nei prossimi giorni. A Nicola non dispiacerebbe avere nuovamente a disposizione il "Pistolero", ma ci devono essere le condizioni giuste per chiudere l'affare. All'Atalanta, a cui interessa Ederson, saranno chiesti anche il centrale Lovato e un giovane attaccante (i nerazzurri in rosa hanno Pellegri e Cissè).

Per la corsia mancina è spuntata l'ipotesi Ansaldi: il mancino, come il compagno di squadra Verdi, va in scadenza a giugno 2023, per non perderli a parametro zero il club piemontese potrebbe accontentarsi di un indennizzo, che andrà quantificato. La società di Cairo continua ad offrire anche Zaza e Baselli che, però, non sembrano rientrare nei piani della Salernitana.

In attesa di definire il futuro di Djuric, De Sanctis cerca un centravanti. La suggestione risponde sempre al nome di Cavani, più realizzabili sembrano essere le ipotesi che conducono a Destro, De Luca o Pinamonti (anche l'Inter ha sul taccuino il nome di Ederson). Per Joao Pedro è in corso una vera e propria asta, nella quale sembrano in vantaggio Torino e Monza.

Per il centrocampo il nome nuovo è quello di Salvatore Esposito della Spal (il fratello Sebastiano gioca centravanti al Basilea).

In difesa è stato proposto Maksimovic.

Fioccano le offerte per Mazzocchi (i granata potrebbero sostituirlo con Cambiaso) e Lassana Coulibaly, ma la Salernitana per ora prova a resistere.

Leggi anche