Mondiali, eliminati anche Piatek e Dia

Michele Masturzo

E’ finita l’avventura ai Mondiali anche per Piatek e Dia. Dopo la Tunisia di Bronn, fuori ai gironi, pure la Polonia ed il Senegal sono uscite di scena nel primo turno ad eliminazione diretta.
Agli ottavi i polacchi sono stati battuti nettamente dalla Francia (3-1 il punteggio finale) e il pistolero è rimasto in panchina per tutta la durata del match.
I rossoneroverdi, invece, hanno spaventato l’Inghilterra in avvio, proprio col centravanti della Salernitana protagonista in due occasioni, ma dopo il gol subito si sono disuniti e sono andati incontro ad una punizione fin troppo severa (3-0 il finale).
Dia, che ha sfruttato la vetrina internazionale, chiude l’esperienza Mundial con 1 gol in 4 presenze da titolare e 321 minuti trascorsi in campo in Qatar. Solo 26 minuti in campo e nessun gol, invece, per Piatek, mai impiegato nell’undici base. 163 minuti per Bronn, infortunatosi nella sfida con l’Australia e costretto a saltare il successivo confronto con la Francia.
Come da accordi, i calciatori al rientro dal Mondiale potranno beneficiare di 14 giorni di ferie, questo significa che Dia, Piatek e Bronn non parteciperanno al ritiro di Belek, ma si aggregheranno alla squadra granata al rientro dalla Turchia.

Leggi anche